Ritiro Napoli, c’è il primo infortunio: si ferma Mario Rui. La diagnosi

Il Napoli, quest’oggi, ha dato il via al ritiro di Castel di Sangro. Di seguito il report degli azzurri reso noto attraverso il sito della società partenopea.

Ritiro Napoli, il report degli azzurri

Ritiro Napoli

 

“Primo giorno di allenamento per il Napoli a Castel di Sangro. Gli azzurri lavoreranno nel ritiro abruzzese fino al 4 settembre per preparare la nuova stagione 2020/21.

La squadra ha svolto seduta pomeridiana allo stadio Patini iniziando la sessione con riscaldamento e allunghi.

Successivamente il gruppo è stato impegnato in esercizi di mobilità con l’utilizzo di ostacoli.

Di seguito partitina a campo ridotto.

Chiusura di seduta con lavoro aerobico.

Mario Rui ha lasciato anzitempo il campo per un leggero trauma al ginocchio.

Victor Osimhen al suo primo allenamento in azzurro”.

Le parole di De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole dal ritiro di Castel Di Sangro.

 

“Bisogna dire che è assurdo che si continui a giocare a porte chiuse. E’ una cazzata pazzesca. Poi vorrò vedere quanti menischi salteranno ai giocatori, visto che a causa delle partite delle nazionali vogliono farci giocare ogni 3 giorni”. 

Sui diritti TV: “Ho provato a dare una strada per i diritti TV, però se siamo legati troppo al passato vuol dire che siamo superati. Io ho cercato di aprire una riflessione, senza dire che si tratti di un mio modello. Dico obiettivamente che si tratta di un modello che potrebbe favorire anche i club minori. Tutto il campionato dovrebbe essere rivisto, bisognerebbe inserire altri premi in base alla classifica, aumentando anche l’appeal. Poi vorrei che si applicasse un tetto massimo di prestiti da poter effettuare per una squadra”.

Osimhen: “Ogni tanto leggo sui quotidiani che Osimhen l’ho pagato 47 milioni, in realtà sono 70 milioni e oltre. Complimenti a Gattuso per come ha, sin da questo primo allenamento, fatto faticare i calciatori. Chiedo ai tifosi di stare vicino e sostenere Osimhen. Non gioca da mesi e ha bisogno di riacquistare abitudine al gioco”.

Atmosfera a Castel di Sangro: Tutto molto disciplinato, ho visto una situazione ancora più disciplinata di Dimaro. Tutto sta funzionando per il meglio, poi venerdì vedremo come andrà il triangolare. Spero che il presidente della Regione possa aumentare anche il numero di spettatori presenti. Non voglio forzare la mano sicuramente, perché devono pensarci i politici”. 

Sulle nuove maglie del Napoli“Presenteremo le nuove maglie il 27 agosto. Chi si lamenta non può tifare per il Napoli. Dal punto di vista estetico abbiamo scelto insieme ai designer di Kappa e abbiamo stabilito che il colore rosso era quello che avrebbe risaltato di più, creando una corretta contaminazione di colori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy