Serie A, ipotesi per la ripresa: il 13 giugno si giocano i recuperi, il 20 ricomincia il campionato

La ripresa della Serie A sembra più plausibile rispetto alle scorse settimane. I dati quotidiani della Protezione Civile confermano la fase discendente della curva epidemiologica. Per questo motivo, quindi, il campionato di calcio potrebbe ripartire come tutto il resto dell’Italia. Il Ministro Spadafora, infatti, si è detto ottimista. A tal proposito, però, c’è da sciogliere il nodo delle date perché ci sono ancora alcune partite da recuperare. L’edizione online de La Gazzetta dello Sport riferisce un’ipotesi tra le più quotate.

RIPRESA DELLA SERIE A – LE POSSIBILI DATE

Ripresa Serie A

Questa l’analisi del quotidiano online.

“Ripartire davvero con tutte le 20 squadre nelle stesse condizioni. È questo l’orientamento che sembra prevalere attualmente nella Lega Serie A, alla vigilia di un’assemblea che dovrà formalizzare la proposta di cui discutere giovedì nell’atteso e decisivo incontro col ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. L’idea che si sta facendo largo è quella di utilizzare la data del 13 giugno per i 4 recuperi della 25esima giornata. Poi, quando ogni club avrà finalmente tutti i 26 turni alle spalle, il 20 giugno il campionato ripartirebbe in blocco per il 27°.

Atalanta-Sassuolo, Inter-Sampdoria, Verona-Cagliari e Torino-Parma: sono questi i quattro match da recuperare, che servirebbero anche da “rodaggio” in vista della ripartenza a ranghi completi. Con due giornate da disputare ogni settimana, dovrebbe essere rispettata anche la scadenza del 2 agosto indicata dall’Uefa per la conclusione dei campionati. Poi spazio alle coppe europee. Sul tavolo della Lega, ovviamente, anche la questione diritti tv, dopo le parole di Spadafora su una possibile “diretta gol in chiaro” per evitare assembramenti nei luoghi di ritrovo dei tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy