Juventus, Pirlo scarica Higuain: “Ciclo importante, ma le strade si dividono”

Andrea Pirlo oggi è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sua Juventus, dopo il primo allenamento guidato ieri. La sua idea di calcio da allenatore, ma anche mercato e rapporti con i calciatori: dall’annuncio dell’addio di Higuain alla chiacchierata con Cristiano Ronaldo. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“Voglio riportare un po’ di entusiasmo, che è mancato nell’ultimo periodo. Voglio un calcio propositivo con grande padronanza del gioco. Ieri ai ragazzi ho detto solo due cose: dobbiamo avere sempre il pallone e quando lo perdiamo dobbiamo recuperarlo velocemente. Sono due concetti importanti a livello mentale, da fare entrare nella testa dei giocatori” riporta l’edizione online de La Gazzetta dello Sport.

Il calcio secondo Pirlo

Pirlo
TURIN, ITALY – JULY 31: Andrea Pirlo during the press conference of the unveiling of Andrea Pirlo as new U23 team coach at Allianz Stadium on July 31, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

“Il modello tattico non è fisso, possiamo giocare sia a quattro che a tre, difendendo a quattro e impostando a tre. Punto a un calcio di rotazioni e alla gioia di recuperare il pallone, dobbiamo avere la voglia tenere la palla e recuperarla velocemente. Per portare entusiasmo bisogna lavorare, parlare con i giocatori, renderli partecipi e fargli capire il nostro nuovo modo di giocare. Lavoro sul campo ma tanto di rapporti umani e psicologici. Obiettivo è vincere, non è facile ma siamo qui per quello.


“Con Ronaldo ci eravamo sentiti qualche giorno fa prima di iniziare, poi abbiamo fatto una chiacchierata ieri con gli altri, tra presente e passato. Avremo tempo di parlare degli aspetti tecnico. Dybala non è mai stato sul mercato, fa parte del progetto, per me è importante come tutti. La loro convivenza? I giocatori di qualità possono giocare insieme purché ci sia sacrificio e abnegazione da parte di tutti. Più giocatori di qualità ci sono e più ci sono possibilità di vincere, ma serve abnegazione da parte di tutti”.

Higuain scaricato dalla Juventus

“Io sono l’allenatore, è normale che voglia alcuni tipi di giocatori, sto parlando con la società ma non lo dico a voi. Con Higuain ho parlato, lo ammiro tantissimo, ha fatto un ciclo imperante qui ma abbiamo deciso che le strade si devono separare” conclude Pirlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy