Coronavirus, Spagna in allerta: rischio porte chiuse per Barcellona-Napoli

Barcellona-Napoli rischia di giocarsi a porte chiuse. Il ministro della salute spagnolo ha consigliato di giocare a porte chiuse i match europei contro squadre italiane in arrivo dalle zone più a rischio contagio per il coronavirus. La grafica mostrata in diretta tv include:

Valencia-Atalanta (10 marzo – Champions League)
Siviglia-Roma (12 marzo- Champions League)
Barcellona-Napoli (18 marzo – Champions League)
Getafe-Inter (19 marzo – Europa League).

UFFICIALE – VALENCIA-ATALANTA E GETAFE-INTER A PORTE CHIUSE!

Porte chiuse al Camp Nou? Napoli non si trova in una zona focolaio, ma la precauzione del ministro iberico potrebbe privare la gara di Champions League di uno spettacolare e suggestivo spettacolo sugli spalti.

Napoli Barcellona, le parole di Savoldi
NAPLES, ITALY – FEBRUARY 25: Lionel Messi of FC Barcelona vies with Diego Demme of SSC Napoli during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between SSC Napoli and FC Barcelona at Stadio San Paolo on February 25, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Cosa succederà per Barcellona-Napoli

Marca ha anticipato che il ministro Salvador Illa ha disposto le porte chiuse per Valencia-Atalanta e Getafe-Inter. Il comunicato ufficiale della UEFA potrebbe arrivare prossimamente. Entro questa sera arriverà la decisione definitiva, ma al Camp Nou le porte dovrebbero restare aperte per la sera del 18 marzo.

Il ministro spagnolo ha affermato: “È una misura coerente con ciò che le autorità competenti hanno dettato con le autorità di quei paesi. Non accadrà che in quei paesi le partite vengano giocate a porte chiuse e che invece nel nostro Paese arrivino gruppi di tifosi. Tutti gli eventi sportivi che riguardano squadre della zona di rischio contagio si giocheranno a porte chiuse”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy