Valentini: “In Italia tutto diventa un dramma, in Napoli-Lecce la colpa è di Milik”

Valentini: “In Italia tutto diventa un dramma, in Napoli-Lecce la colpa è di Milik”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Milik

Antonello Valentini, ex dg della FIGC, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Maracana su TMW Radio. Di seguito le sue dichiarazioni sulle ultime polemiche arbitrali e sul VAR. Stando alle sue parole, il mancato rigore su Milik in Napoli-Lecce sarebbe dovuto alla reazione eccessiva dell’attaccante polacco.

LE PAROLE DI VALENTINI

Valentini su Milik e la beffa: il commento di Azzi ed Alvino

Cosa ne pensi della possibile riforma del VAR a chiamata?
“Il problema è che in Italia tutto diventa un dramma. Anche quando ci sarà l’occasione di chiamare il VAR ci saranno altre polemiche. Negli altri paesi queste cose non accadranno mai. I tifosi non accettano che l’arbitro non vada a vedere gli episodi da rigore al VAR, poi può decidere ciò che vuole. Ma la gente vuole che l’arbitro vada al monitor”.

Un commento sugli ultimi episodi arbitrali?
“Tra truffatori e tuffatori non c’è differenza. Il calciatore che si tuffa non è una persona leale nei confronti dell’arbitro, dell’avversario e dei tifosi. L’episodio di Milik è un rigore netto. La colpa di Milik è stata quella di tuffarsi come un atleta da circo ed ha indotto l’arbitro all’errore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy