Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Vaciago: “Centrocampo del Napoli è più forte di quello della Juve? Difficile dirlo”

NAPLES, ITALY - FEBRUARY 25: Piotr Zielinski of Napoli celebreates with Fabian and Eljif Elmas after he scores their team's first goal during the UEFA Europa League Round of 32 match between SSC Napoli and Granada CF at Stadio Diego Armando Maradona on February 25, 2021 in Naples, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il giornalista Guido Vaciago ha rilasciato alcune dichiarazioni quest'oggi a Radio Punto Nuovo su alcuni temi attuali in casa azzurra

Tony Sarnataro

Il giornalista Guido Vaciago ha rilasciato alcune dichiarazioni quest'oggi a Radio Punto Nuovo su alcuni temi attuali in casa azzurra. A seguire le sue principali parole.

Le parole di Vaciago

 Fabian e Zielinski (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

"La Juventus non se n'era mai andata, non c'è stata una crisi profonda. Ha delle crisi brevi ma acute con una fase in cui sembra tornare interrotta dalle nuove mini crisi. Adesso questo è un altro tentativo di tornare, facilitato dal calendario, perché Salernitana, Genoa, Malmo e i prossimi impegni consentirebbero alla Juve di collezionare risultati importanti sotto il profilo umorale e caratteriale. Rabiot? Non è particolarmente bello da vedere, però credo che spesso sia vittima di esagerazione da parte di chi lo vuole definire scarso, non all'altezza, una 'fighetta'. D'altra parte c'è anche chi lo definisce fenomeno perché gioca titolare nella Francia vicino a Kante e Pogba. Secondo me è un giocatore normale, un ottimo centrocampista, sopra la media ma non troppo. Inserito nel giusto contesto rende bene ma non ti cambia la vita. Inserito nel contesto Francia piace molto. Bisogna fare attenzione perché il contesto fa la differenza. Il centrocampo del Napoli più forte di quello della Juve? Difficile dirlo, non è semplice isolarlo dal contesto squadra, presi singolarmente quelli bianconeri sono meno forti rispetto a quelli azzurri. L'anno con Sarri? Non penso fossero solo i risultati nel mirino di Agnelli. Il discorso è interno, tante situazioni che non conosciamo. Quando esoneri vuol dire che qualcuno ha sbagliato. La Juventus è l'unica società ad aver fatto pulizia nella curva a costo di perdere il tifo organizzato. Non so quante squadre possono vantare di non avere parti delinquenziali in Serie A".