Tuttofrosinone.com: i motivi che hanno “innescato” l’ostilità allo Stirpe: i dettagli

Tuttofrosinone.com: i motivi che hanno “innescato” l’ostilità allo Stirpe: i dettagli

Scontri nel pre-partita e anche dopo Frosinone-Napoli. I dettagli all’interno.

di Redazione

Non solo un bel Napoli a Frosinone, con la squadra azzurra che è riuscita a portare a casa con merito i tre punti grazie alle reti di Mertens e Younes, ma anche, purtroppo, un brutto clima guerrifero nella città ciociara.

L’AGGRESSIONE AI GIORNALISTI NAPOLETANI

Al termine dell’incontro disputato allo Stirpe, i tifosi del Frosinone hanno danneggiato diverse autovetture dei colleghi partenopei presenti nell’impianto laziale. I giornalisti hanno anche raccontato di una tentata aggressione fisica da parte dei tifosi di casa. Il clima infuocato è proseguito con un tentato furto ai danni di Ounas: l’algerino dopo una tentata reazione si è anche ferito un ginocchio. Atmosfera parecchio ostile, quindi, in uno stadio che da sempre si era contraddistinto per civiltà e rispetto.

IL MOTIVO CHE HA INNESCATO LA GUERRIGLIA

Durante il pre-partita – come si legge su Tuttofrosinone.com – nei pressi del ristorante frusinate “La Favolosa” sito in via Armando Fabi, ci sarebbe stata una tentata aggressione verso un tifoso giallazzurro da parte di un nutrito gruppo di tifosi napoletani. Il branco gli avrebbe sottratto anche la bandiera. Il ristorante in questione – si legge – è un punto di ritrovo per i tifosi di casa. Gli ultras di casa una volta appreso della vile aggressione, hanno provato a ricambiare il “favore” innescando prima l’aggressione ai giornalisti campani, per poi dopo rincarare la dose cercando il contatto con i tifosi azzurri presenti all’esterno dell’impianto. Gli ultras frusinati durante l’arco del match hanno anche schernito i partenopei, intonando: “Vincerete, vincerete il tricolor” “Noi non siamo napoletani” e ancora: “I campioni d’Italia siete voi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy