AIC, Tommasi: “I calciatori faranno la loro parte, come sempre. Campionato? Dipende dal virus”

AIC, Tommasi: “I calciatori faranno la loro parte, come sempre. Campionato? Dipende dal virus”

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
AIC, Damiano Tommasi

Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, ha rilasciato alcune dichiarazione a Rai Radio 24 in merito alla situazione sulla ripresa della Serie A e la possibilità del taglio degli stipendi dei calciatori. Di seguito le parole dell’ex calciatore.

Tommasi: “La ripresa del campionato dipende dalla comunità scientifica”

 

Limite di tempoLa UEFA ci ha dato un limite temporale. Ora sappiamo che bisognerà chiudere i campionati entro il 3 agosto: è chiaro che è più facile dire “terminare entro” piuttosto che decidere una data per iniziare come stanno facendo in Bundesliga per esempio. E’ chiaro che se ci fosse la possibilità di chiudere il campionato noi saremmo contenti, ma tutto ciò dipende da decisioni della comunità scientifica.

Stipendi Stiamo cercando prima di trovare una soluzione per la Lega Pro, poi vedremo il resto. Non ci stiamo preoccupando ancora per la Serie A, perché la scadenza è al 20 aprile. In ogni caso i calciatori faranno la loro parte, come hanno sempre fatto. E’ chiaro che le situazioni sono tutte diverse, non parliamo solo del massimo campionato. In Lega pro più del 60% guadagna meno di 50 mila euro lordi, dobbiamo stare attenti a tutelare loro. Per non parlare della Serie D: ci sono tanti ragazzi che oggi non hanno una prospettiva.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy