Tavecchio sul calcio italiano: "Troppo concentrati sui grandi nomi"

Tavecchio sul calcio italiano: "Troppo concentrati sui grandi nomi"

L’ex presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, ha parlato del calcio italiano

di Redazione

In diretta a ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC, è intervenuto Carlo Tavecchio, Ex Pres. FIGC:

“Il sistema calcistico europeo ha molta più fiducia nei giovani rispetto a quello italiano. Noi ci siamo fossilizzati nell’importazione di grandi nomi ma non possono risollevare le sorti delle intere squadre. I giovani europei sono sempre favoriti dal fatto di provenire da altri paesi e non dal nostro. Devo dare atto al Presidente Blatter di avermi dato la possibilità di introdurre il Var. Quando incontrai Blutter c’era un’assenza della classe arbitraria per non dire contraria. Platini era a sfavore. Quando l’arbitro non va a vedere l’episodio già si è messo d’accordo con il Var. Io più che portare la tecnologia non posso fare, andrebbero chieste delle cose alla categoria arbitrale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy