Lo spogliatoio del Napoli diviso in 4 gruppi: ribelli, pacifisti, dissidenti e mediatori

Lo spogliatoio del Napoli diviso in 4 gruppi: ribelli, pacifisti, dissidenti e mediatori

di Mattia Di Gennaro
Champions League

Ieri c’è stata la festa di compleanno di Maksimovic, ma non tutti hanno raccolto l’invito del calciatore del Napoli. Questo perché, secondo il Corriere del Mezzogiorno, all’interno della quadra si è creato un clima pesante che ha portato a 4 fazioni. Ci sarebbe i ribelli, i pacifisti, i dissidenti ed i mediatori.

Spogliatoio Napoli, i 4 gruppi

I cinque ribelli sono stati individuati nei senatori. Insigne e Allan hanno ricevuto la multa più alta, il primo per l’atteggiamento non consono nello spogliatoio la notte del 5 novembre, mentre Allan era finito quasi alle mani con il vicepresidente del club. Callejon e Mertens furono addirittura i primi a lasciare lo stadio. Tra questi anche Koulibaly.

Ci sono poi i dissidenti. Ghoulam, Milik, Mario Rui e Hysaj. Questi restano più che altro a guardare la situazione senza esprimersi più di tanto.

Giocatori di esperienza come Llorente e Karnezis ma anche Manolas, Maksimovic , Fabian e Zielinski, sono la parte dei mediatori.

Infine i  pacifisti Meret, Di Lorenzo, Lozano, Luperto e Gaetano ai quali si è unito l’esperto Ospina.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. elettrodomotic_2453215 - 7 giorni fa

    se fosse così, dal mio punto di vista, io mi terrei i pacifisti i mediatori, e i dissidenti, prenderei a calci in culo i ribelli. Farei un campionato dignitoso, puntando alla salvezza. a giugno con i proventi dei ribelli, rifonderei la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pingback: Mirabelli: “Ancelotti non si può sostituire ora, la responsabilità è dei calciatori. Bisogna aprire un nuovo ciclo” - cittadinapoli.com

  3. JuianoKrollMaradona - 1 settimana fa

    CHE BEL QUADRETTO,,,,, ma sara’ vero, BOO….MAA..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy