Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Orsi: “Il Napoli e Spalletti formano un connubio perfetto. Sulla Juve…”

(Getty Images)

Le parole del commentatore Sky

Enrico Esposito

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, il commentatore Sky Nando Orsi ha rilasciato alcune dichiarazioni su Luciano Spalletti. Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione ilsognonelcuore.com.

Orsi su Spalletti

 (Getty Images)

Mourinho? La Roma non è l’Inter del triplete, ma neanche il Manchester United. Il progetto, comunque, è triennale, dunque diamogli tempo. Quest’anno sono sette le squadre che potrebbero vincere lo Scudetto, dunque non sarà facile per i giallorossi. Juventus? Ad oggi, per raggiungere la vetta, dovrebbe succedere un cataclisma. I bianconeri mi sembrano meno strutturati quest’anno, nonostante Allegri stia provando a dare la sua idea di calcio, ma ancora non ci è riuscito. Credo che sia più facile, per loro, puntare ad un posto tra le prime quattro. Dopo le prossime tre giornate si potranno avere le idee più chiare, anche perché si arriverà ad un terzo di campionato. Il Napoli deve sfruttare questo trittico che è il più semplice fra le prime della classe, per aumentare il distacco dalle inseguitrici".

Sul percorso di Sarri alla Lazio

"C’è un problema di equilibri: vincono con le grandi e perdono con le piccole. Chi credeva che avrebbe rivisto il Sarrismo nella capitale, è rimasto deluso, così come sono stati delusi i tifosi del Chelsea e della Juventus. Il gioco che Maurizio era riuscito a dare al suo Napoli è qualcosa di irripetibile".

Su Spalletti

"Spalletti? Lui ed il Napoli erano due entità che cercavano una rivincita, per questo si sono incontrati e hanno creato un connubio giusto e vincente. Gli azzurri erano già forti lo scorso anno, poi con l’innesto di Anguissa sono migliorati ulteriormente. Vediamo cosa succederà a gennaio con la Coppa d’Africa: qualora dovessero essere ancora lì a febbraio, possono davvero dire la loro per lo Scudetto".

Su Meret ed Ospina

"Ho sempre tifato per Meret, ma in questo momento Ospina sta facendo bene: col colombiano sono arrivate sei vittorie, mentre con l’italiano due. Questo, a mio avviso, vuol dire che l’ex Arsenal incute sicurezza nei suoi compagni di squadra".

Sulla lotta salvezza

"L’Empoli di Andreazzoli è quella che gioca il calcio più piacevole. La Salernitana mi sembra in difficoltà, nonostante abbia già fatto un cambio tecnico. Sui granata pesano le scelte di Lotito, che ha portato avanti la sua battaglia contro la Lega, che hanno ritardato la partenza del progetto. Spezia e Genoa dovranno lottare fino alla fine: i grifoni sono stati fortunati nelle ultime due stagioni, ma prima o poi la corda si può spezzare. Il Venezia non l’ho ancora inquadrato”.

tutte le notizie di