Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Spalletti: “Nel primo tempo ero arrabbiato, per certi obiettivi ci vuole più coraggio…”

MILAN, ITALY - NOVEMBER 21: Luciano Spalletti, Head Coach of SSC Napoli looks on prior to the Serie A match between FC Internazionale and SSC Napoli at Stadio Giuseppe Meazza on November 21, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Le parole del tecnico del Napoli al termine della battaglia tra gli azzurri e l'Inter di Inzaghi

Mattia Fele

Al termine della sfida tra Inter e Napoli, Luciano Spalletti ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di DAZN.

Spalletti: "Per sfidare squadre come l'Inter ci vuole coraggio..."

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Sulla sfortuna nel finale

"Noi molto meglio nel secondo tempo, sia dal punto di vista di ricerca che di qualità. Abbiamo fatto qualche scelta più coraggiosa e imprevedibile.Nel primo tempo invece siamo stati spesso lì a cercare le soluzioni senza carattere, senza intraprendenza. Qualche volta siamo arrivati tardi nell'essere corti, abbiamo dato loro troppo spazio. Ad ogni modo partita di livello da parte nostra, anche se ci sono da mettere a posto delle cose".

Su Osimhen

"Victor è generoso, si lascia trascinare e invece deve fare delle scelte. Se va ad attaccare tutti, dobbiamo abbassare la squadra. Diventa una corsa di 100 metri per tutti. Come sta? Ha un occhio gonfio, quando ha preso questa botta non vedeva neanche benissimo. Credo sia solo un trauma contusivo". 

Sulle difficoltà sugli esterni

"Con l'Inter è difficile giocare con un atteggiamento tattico diverso (dal 3-5-2, ndr). Bisogna avere una linea molto corta, perché spesso bisogna di andare a prendere il quinto con il nostro terzino. Tutto diventa più difficile se le distanze si allungano: il trequartista doveva abbassarsi sul mediano. Qualche volta l'abbiamo fatto, ma non sempre. Poi bisognava anche palleggiare meglio, in modo tale da rendere loro difficile ritrovare le distanze".

Sulla mancanza di possesso palla

"Bisogna che i nostri calciatori giochino a viso aperto. Oggi abbiamo giocato a viso aperto solo un po', mentre nel primo tempo abbiamo avuto poco coraggio. Alla fine del primo tempo ho voluto dire questo, di non giocare con timore. Non si vince contro l'Inter senza scelte coraggiose. Dobbiamo iniziare da lì, tanto ormai non dobbiamo più nasconderci. Giochiamo per ogni tipo di obiettivo, per ogni partita e ogni risultato. Loro hanno meritato questa attenzione da parte degli avversari e ora devono giocare senza timore".

Sulla classifica

"A me fa arrabbiare solo quando non facciamo ciò che dobbiamo fare. Nel primo tempo non abbiamo avuto coraggio. Ripeto, ci vuole coraggio per giocare contro l'Inter e per ricercare obiettivi importanti. Bisogna giocare la palla, tenerla, proporre roba importante sul muso dei nostri avversari".