Ministero dello Sport, Spadafora: “Protocollo FIGC non sufficiente. Ripresa? Vedremo”

Ministero dello Sport, Spadafora: “Protocollo FIGC non sufficiente. Ripresa? Vedremo”

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Spadafora, l'annuncio sui gol in chiaro

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha parlato su Rai 2 alla trasmissione “Che tempo che fa” in merito alla ripresa sportiva in tempi di emergenza e fase 2. Di seguito le parole del politico.

Ministero dello Sport, Spadafora: “Bisogna essere cauti”

 

Sono d’accordo su quanto ha detto Conte. Siamo stati anche noi a suggerire il tutto: ci sarà una ripresa delle attività nei parchi mantenendo le distanze e l’allenamento di atleti professionisti e non. Di questi ultimi si parla di atleti che avranno competizioni nazionali e internazionali, unicamente a sport individuali. 

Al 18 maggio si dovrà arrivare con tante condizioni di sicurezza garantite. Noi vogliamo ripartire in sicurezza, non si tratta di essere incapaci. La ripresa dovrà essere graduale, altrimenti i sacrifici saranno nulla. La FIGC ha presentato un protocollo, ma noi lo abbiamo valutato ancora non sufficiente. Ci sarà ancora da lavorare in merito, poi vedremo.

Con Gravina ho un ottimo rapporto, lui sta facendo un ottimo lavoro. Tante Leghe si sono già fermate, ma la Lega di Serie A non è molto incline alla possibilità di fermare tutto: riceviamo molte pressioni in senso opposto proprio. Rispetto e sostengo il calcio anche in quanto azienda che dà oltre un miliardo e mezzo, però va fatto tutto nel rispetto delle regole.

Calciatore infetto? E’ esattamente quanto abbiamo detto alle società: in caso di contagio si fermerà di nuovo. La Germania sta provando a riaprire, anche loro vedranno in corso d’opera. Le fasi successive dobbiamo conquistarle anche noi: nulla è scontato. Dobbiamo adeguarci a un’evoluzione continua a tutto quello che succede, per poter poi riprendere tutti in sicurezza.

Da domani la società Sport e Salute emetterà i primi bonifici dei lavorati nello sport. Tutti coloro che hanno fatto domanda riceveranno i 600 euro di bonus. In quest settimana si aprirà un fondo di 100 milioni di euro per le società dilettantistiche che in questo momento stanno soffrendo.

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy