Il Roma – Ora si teme per la sicurezza dei calciatori del Napoli: le Forze dell’Ordine ragionano sulla vigilanza

Il Roma – Ora si teme per la sicurezza dei calciatori del Napoli: le Forze dell’Ordine ragionano sulla vigilanza

di Sabrina Uccello
Allan secondo Casaglia

L’assalto in casa di Allan e all’auto della moglie di Zielinski hanno generato timore nei calciatori del Napoli. Il fenomeno, infatti, inizia a diffondersi a dismisura. Una preoccupazione che invade anche il campo: difficile concentrarsi se insicuri di ciò che sta accadendo fuori. Il Roma ha analizzato la situazione e rilevato che c’è un’ipotesi da considerare: UN DOPPIO DISPIACERE in 72 ore ai calciatori azzurri che, se paragonato al lunghissimo periodo di tranquillità che hanno vissuto, lascia pochi dubbi o nessuno sul movente. La vendetta per la rivolta contro il ritiro deciso dal presidente De Laurentiis scattata alla fine della partita di Champions con il Salisburgo. Al punto che tra le forze dell’ordine qualcuna ragiona sull’eventualità di istituire un servizio di vigilanza saltuaria nei pressi delle abitazioni. Quantomeno dei possibili bersagli di ulteriori rappresaglie. Fermo restando naturalmente che l’ipotesi di due azioni della microcriminalità non è stata ancora esclusa del tutto. Anche se crederci appare difficile sia agli investigatori che all’uomo comune”.

Allarme Napoli

Da scongiurare per il momento la necessità per l’intera giornata di scorte, anche perché non ci sono pericoli di aggressioni fisiche. Tuttavia l’accadimento di questi episodi è inevitabilmente collegato all’ammutinamento, e alla posizione dei tifosi contro le decisioni della squadra. Evidentemente bisognerà attendere una scossa. La scossa che deve partire dal campo, affinché il malumore rientri e non si sfoci in episodi ingiustificabili e vergognosi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy