Schillaci: "Juve da Champions, in Italia non vedo rivali"

Schillaci: "Juve da Champions, in Italia non vedo rivali"

Le parole di Salvatore Schillaci a TMW

di Antonio De Crecchio

Totò Schillaci, ex calciatore di Juventus e Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni a TMW nel corso del Festival dello Sport a Trento:

“Conte oggi ha una grande responsabilità, con una squadra completamente diversa che è stata costruita a sua immagine e somiglianza. Stesso discorso per Sarri, che allena una compagine che arriva invece da anni di successi. Dopo la vittoria nello scontro diretto, credo che i bianconeri prenderanno il volo. In Italia oggi non c’è una squadra che possa competere con la Juventus”.

E in Europa?

“La Juve ha 22 campioni, ha mostrato la sua forza anche in queste prime due partite europee. Quest’anno i bianconeri avranno grandi stimoli in tutte le competizioni, secondo me possono vincere la Champions”.

Cosa pensa dell’Italia di Mancini?

“Il ct è bravissimo, ha grande esperienza e deve riformare una squadra importante. Non si può paragonare però quest’Italia alla mia. Io ho giocato in un periodo straordinario, nella mia Nazionale c’erano grandi campioni. Quest’Italia, invece, deve ricostruire e ripartire”.

Chi sarà il capocannoniere di Serie A?

“Potrebbe esserlo Immobile, così come qualche giovane. Anche Higuain quest’anno sta giocando e segnando. Dipenderà da tanti fattori, io personalmente punterei proprio su Immobile. È un italiano e mi rivedo un po’ in lui, anche se oggi si gioca in un modo totalmente diverso rispetto a prima”.

A Schillaci oggi dove piacere giocare?

“Nell’Arsenal, un club che mi è sempre piaciuto. Andrei lì senza alcun dubbio”.

Chiosa sulla sua esperienza all’Inter.

“C’è un po’ di rammarico per come è andata all’Inter. Purtroppo gli infortuni non mi hanno permesso di ripagare le aspettative dei nerazzurri. Mi dispiace”.

Dall’Inter di ieri all’Inter di oggi: dentro Lukaku, fuori Icardi. Che ne dice?

“Un calciatore scontento va per forza ceduto. Conte ha bisogno di giocatori tranquilli e sereni, che lo seguano alla lettera in campo. Lukaku è un centravanti molto potente fisicamente e di buon livello, anche se non a mio giudizio non vale 80 milioni di euro”.

Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy