Rrahmani, l’ex allenatore: “E’ un guerriero, nella difesa a 3 si esprime al meglio ma può giocare anche a 4”

Rrahmani, l’ex allenatore: “E’ un guerriero, nella difesa a 3 si esprime al meglio ma può giocare anche a 4”

di Francesco Melluccio
Rrahmani

A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Cvitanovic, ex difensore del Napoli ed ex allenatore di Rrahmani alla Dinamo Zagabria.


LE PAROLE

“Sono capitato nell’anno peggiore del Napoli, l’anno prima del fallimento, ma tra le 4 stagioni giocate in Italia, Napoli è stata forse la tappa più bella. Tutti dicono che la città è pericolosa, ma vivere a Napoli è stato bellissimo e la società merita di essere nel grande calcio. Rrahmani? Se il Napoli lo ha comprato è perché lo ha prima seguito. Non so quale sia o l’idea del club, se ha preso il calciatore come investimento, o se vorrà utilizzarlo o ancora se venderà Koulibaly.

Rrahmani ha esperienza, gioca in Nazionale, anche molto bene, la caratteristica principale è il suo essere guerriero e quando punta un uomo non lo lascia mai. Nella difesa a 3 si esprime al meglio, ma può giocare anche a 4 e come terzino destro. Gioca sempre di destro: se vogliamo da lui la tecnica di Ronaldinho di certo non ce l’ha, ma è un difensore centrale, non una punta centrale. Rrahmani è un ragazzo umile e se il Napoli cerca un grande difensore, lo troverà in lui. Non sono in contatto con Rrahmani, ma lo vedo giocare e devo ammettere che è cresciuto tanto ed è un professionista, uno di quelli che tutti gli allenatori vorrebbero allenare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy