Romano: "Ibrahimovic non è irraggiungibile, vuole tornare in Italia. Insigne intoccabile"

Romano: "Ibrahimovic non è irraggiungibile, vuole tornare in Italia. Insigne intoccabile"

Le parole del collega Fabrizio Romano sulle ultime indiscrezioni di casa Napoli

di Sabrina Uccello

In diretta a ‘Il Bar dello Sport’, trasmissione condotta da Antonio Esposito e Diego Maradona Jr. in onda su Radio CRC, è intervenuto Fabrizio Romano, giornalista di Sky:Lozano? Deve ancora comprendere la sua strada.

Milan? E’ nata male la stagione, comprando molti giocatori che non lavoravano bene con l’allenatore. C’era una differenza di vedute. Per me la situazione è assolutamente condivisibile. Pioli non credo possa dare chissà che svolta. Ad oggi sostituire Giampaolo è una scelta alquanto strana.

Ibrahimovic al Napoli? Sarebbe meraviglioso e, rispetto a qualche anno fa in cui dire qualcosa del genere sarebbe stato difficile, ad oggi non lo trovo così irraggiungibile. Sarebbe fantastico vederlo in Italia. Ha voglia di tornare in Serie A e di avere un’ulteriore possibilità. E’ un giocate avanti con l’età, ma con una grandissima grinta.

Haland? Il ragazzo è seguito, lo stanno tenendo d’occhio e ha subito messo in mostra le sue qualità. Spesso la Juve arriva prima su questi giocatori, ma lo scorso anno aveva rifiutato, pentendosene amaramente. In questi casi bisogna considerare che, dopo ogni goal, il prezzo inizia a salire in maniera esponenziale. Sta attraversando una grande crescita e ha anche lui tanta voglia di giocare in Italia.

Ancelotti-Insigne? Non credo ci sia un problema tra di loro, ma solo qualche incomprensione chiarita al momento. Insigne, come diversi giocatori di questo Napoli, non si riconosce nel gioco che stanno facendo. Si stanno spostando in tante zone di campo. Si sta capendo poco dell’identità di questa squadra. Insigne sta soffrendo per questa situazione, essendo quasi invalidante sotto alcuni punti di vista. Spero che Ancelotti gli restituisca delle certezze. Andare a quantificare il valore di un giocatore come Lorenzo non è affatto semplice. Credo che all’estero sia fattibile vendere Insigne, ma non semplice, non avendo un’identità totale. E’ pur sempre un giocatore che resta intoccabile.”
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy