Ragno a Radio Marte: “Ho già perdonato Gattuso e ora faccio il tifo per lui. Trasmetterà carica a tutto l’ambiente…”

Ragno a Radio Marte: “Ho già perdonato Gattuso e ora faccio il tifo per lui. Trasmetterà carica a tutto l’ambiente…”

di Salvatore Troise
Gattuso convocati Napoli
A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gigi Ragno, preparatore dei portieri, staff storico di Gattuso

“Questi giorni sono un po’ amari e mi fa piacere essere contattato da voi. Sarebbe stato un piacere seguire Gattuso anche a Napoli, proseguire accanto al mister, i collaboratori e pure conoscere la città. Questo non è accaduto e mi spiace, ma Gattuso è circondato da persone perbene e preparate.

L’ultima volta che l’ho sentito è stato martedì sera, quando mi ha comunicato le scelte definitive. Non l’ho più sentito, ma ho visto le immagini, lo conosco bene e la carica che mette a disposizione di tutto l’ambiente è sempre molto forte. Gattuso non trasmette carica solo alla squadra, tutti saranno contagiati dalla sua passione perchè mette lealtà e sincerità in ogni cosa.

L’ho già perdonato per le sue scelte! Anzi, devo solo dire grazie a lui per avermi dato questa opportunità perché se ora mi conoscono tutti è merito suo. Seguirò Gattuso e tutto lo staff con grande passione e farò il tifo per loro anche da lontano.

Meret? Era un predestinato già ai tempi dell’Udinese, a Napoli poi è esploso perché ha avuto un ottimo impatto ed è una soddisfazione perché l’ho visto giovane e fa piacere vedere dove è arrivato. Sono certo che si troverà bene anche con mister Gattuso.

Rino come Sarri e Mazzarri? Sì, mi piace il paragone. Gattuso è un tecnico molto aperto al confronto. Non preclude alcuna novità, né dal punto di vista del lavoro né della tattica.

Con il vice di Gattuso, Riccio, che ha origini napoletane, più volte abbiamo parlato di Napoli. Spero di rivedere il San Paolo pieno perché ha fatto venire sempre i brividi agli appassionati di calcio e deve tornare ad essere quello. L’augurio più grande è che arrivino i risultati e l’entusiasmo perché il pubblico deve vivere di passione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy