Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Politano: “C’è una differenza con l’anno scorso. Insigne spesso si arrabbia…”

Matteo Politano (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Le parole dell'esterno del Napoli

Giovanni Frezzetti

A Radio Kiss Kiss è intervenuto Matteo Politano, esterno del Napoli, che ha parlato della stagione in corso e dei tanti temi legati al club partenopeo.

Napoli, parla Politano

Sullo stato di forma del Napoli:

“Siamo pronti alla sfida con l’Inter. Siamo carichi e ci stiamo preparando al meglio. Sarà una partita importante contro una grandissima squadra. Fare risultato vuol dire tenerli lontani in classifica”.

Sulla difesa:

“Il nostro punto di forza in questa stagione. Poi abbiamo tanta qualità davanti e il gol prima o poi arriva”.

Su Spalletti:

“Il mister ha molto entusiasmo e i risultati lo dimostrano. Lui lavora molto sul campo”.

A Napoli salto di qualità?

“Sì, ma voglio migliorarmi ancora. Sono sulla buona strada, ma c’è tanto da lavorare. Qui sto benissimo”.

Sulla sosta delle nazionali:

“Noi ci conosciamo a memoria, ma quando c’è la sosta arrivano scaglionati i giocatori e quindi bisogna mettersi in forma per la gara di campionato”.

Sul gruppo:

“Siamo un grande gruppo e siamo uniti. Il gruppo più compatto in cui abbia ma i giocato e questa cosa in campo si vede e porta risultati. Tutti pensiamo al Napoli e non al bene personale”.

Sul calendario:

“Ci aspetta un mese di fuoco ricco di battaglie. Dobbiamo pensare partita dopo partita senza guardare troppo avanti. Dopo questo tour de force capiremo dove potremo arrivare. Ancora è presto per parlare di scudetto".

Sull’Inter:

“Gara dura, in casa sono ancora più forti. Per me sono sempre i favoriti per lo scudetto. Ma è una partita da vincere".

Sulla mentalità:

“Riusciamo a capire i momenti della partita, rimaniamo compatti. Lo scorso anno andavamo in tilt alcune volte. Ora diamo continuità al gioco e ai risultati”.

Sul rapporto con Insigne:

“Bellissimo rapporto, stiamo spesso insieme. Lui scherza sempre, ma quando c’è da farsi sentire lo fa. Insieme a Koulibaly sono i leader".