Ottavio Bianchi: "Al Napoli serve vincere. Insigne? Non invidio Ancelotti"

Ottavio Bianchi: "Al Napoli serve vincere. Insigne? Non invidio Ancelotti"

Ottavio Bianchi ha parlato del momento del Napoli ai microfoni de Il Mattino

di Maria Ferriero

Intervenuto ai microfoni de Il Mattino, l’ex allenatore del Napoli, Ottavio Bianchi, ha parlato del momento degli uomini di Carlo Ancelotti.

“Basta vedere la storia delle squadre come quella azzurra per capire come stanno le cose. Sono squadre non abituate a vincere e che per tanto vivono di grandi prestazioni contro le squadre forti e rallentano contro le meno blasonate. Serve equilibrio. Ancelotti deve trovarlo anche fuori dal campo. Carlo è l’uomo giusto ma anche lui deve conoscere l’ambiente. Napoli è particolare in tutti i sensi. Calo fisico? Impossibile. Dopo 5 o 6 partite, sotto il profilo fisico ti sei adeguato bene. Ai miei tempi bastava anche meno. Mi sembra plausibile un calo psicologico.

Si può risolvere vincendo. Non appena vinci un paio di campionati di fila, la situazione si risolve da sola. Ma finchè non vinci, devi essere pragmatico, freddo senza entusiasmarti per nulla. Insigne? Ci sono cose che si conoscono solo all’interno dello spogliatoio, apprezzo la capacità di gestire i rapporti a seconda del carattere di ciascun calciatore. E poi non lo invidio perchè ai miei tempi non c’erano tante intromissioni”.
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy