Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Pià: “Scudetto Napoli? Dopo la sosta capiremo. Osimhen e Anguissa fondamentali”

Victor Osimhen e Frank Anguissa (Photo by Getty Images)

Le parole di Inacio Pià

Sara Ghezzi

Inacio Pià è uno di quei giocatori che fa parte della storia del Napoli pur non avendo segnato valanghe di gol. Ma i tifosi sono ancora legati al suo nome e lui continua ad avere un legame forte con questa città e la maglia azzurra. L'ex azzurro ha rilasciato a NapoliMagazine.com una lunga intervista, in cui ha parlato proprio della squadra azzurra che sotto la guida tecnica di Luciano Spalletti sta impressionando. Inoltre Pià ha sottolineato come Anguissa e Osimhen si stiano dimostrando fondamentali per gli azzurri.

"Scudetto Napoli? Dopo la sosta capiremo. Osimhen e Anguissa fondamentali", le parole di Pià

 ( Getty Images)

Di seguito le sue parole:

"Il pareggio del Napoli col Verona ci può stare. Gli azzurri hanno mosso la classifica, ma ora ci saranno degli scontri diretti in cui il Napoli dovrà fare risultato per mantenere la leadership".

Sull'arbitraggio di Ayroldi e il Var

"L'arbitraggio di Ayroldi? Il rigore su Osimhen era netto, magari non c'era l'intenzionalità di fare fallo da parte del difensore avversario, ma il contatto c'è stato e il danno procurato pure, per cui era calcio di rigore. C'è tanta confusione con il VAR. E' uno strumento che è stato inserito per risolvere gli errori, ma per come viene utilizzato sta creando dei danni. A mio avviso va rivisto il VAR, perché se deve essere un problema converrebbe quasi toglierlo".

Su Spalletti e i cambi contro il Verona

"Ho apprezzato molto Spalletti, perché lui stesso dopo la partita ha ammesso che avrebbe potuto anticipare dei cambi. Mertens e Ounas li avrei inseriti prima".

Su Zielinski e Lozano

"Zielinski non é ancora quello della scorsa stagione: quando è al 100%, è un giocatore brillante, che ti assicura il salto di qualità tra le linee. Non è un momento di forma brillantissimo. Va ritrovato, come pure Lozano. Il messicano vive di movimenti e cambi di direzione. Sia Lozano che Zielinski devono ritrovare la forma migliore".

Su Koulibaly e la sua importanza in difesa

"L'assenza di Koulibaly si è fatta sentire, il Napoli perde tanto senza di lui perché è un difensore tecnico, di personalità, che sa guidare tutto il reparto arretrato. Senza Koulibaly anche gli altri compagni perdono un po' di certezze, non perché non sono bravi ma perché avere Koulibaly al tuo fianco ti dà sicurezza.

Su Juan Jesus

"Juan Jesus ha fatto bene, si è fatto trovare pronto".

Sull'errore di Mario Rui e Rrahmani sul gol di Simeone

"Mario Rui e Rrahmani, sul gol di Simeone, hanno avuto un calo di concentrazione".

Sul Verona

"Il Verona è una squadra che sta bene, corrono tanto e penso che molte squadre perderanno punti contro di loro".

Sugli impegni dopo la sosta

"Dopo la sosta il Napoli se la vedrà con l'Inter a Milano e poi ha la Lazio in casa. Sono sfide da vincere, o almeno da non perdere, per mantenere la scia positiva di risultati. Credo che saranno match importanti anche in chiave scudetto, considerando che il Milan affronterà la Fiorentina e il Sassuolo. Sulla carta possono sembrare gare semplici, ma il campionato sa riservare sempre sorprese.

Su Osimhen

"Osimhen è un giocatore che sta facendo bene, è in un grande momento di forma".

Su Anguissa

"Anguissa ha dato qualità al centrocampo, è un mediano dinamico".

Sulla Coppa d'Africa e la rosa azzurra

"Durante la Coppa d'Africa, credo che Petagna, Demme e Mertens saranno chiamati a non far sentire le assenze di Koulibaly, Anguissa e Osimhen. Devono farsi trovare pronti. Il Napoli ha una rosa buona".

Su Ospina e Meret

"Ospina e Meret sono due ottimi portieri, ma Ospina in questo momento sta dando grandi garanzie. Nel ruolo del portiere esiste da sempre un titolare ed una riserva. E' giusto che il Napoli continui a far giocare Ospina".

Su Fabian Ruiz

"Fabian Ruiz lo vedo più maturo rispetto al passato, ha la fiducia dei compagni, sta continuando il suo percorso in crescita".

Su Politano

"Politano in questo periodo è più fresco di Lozano, sono entrambi calciatori imprevedibili che possono far male anche a gara in corso".

Sui cinque cambi

"I 5 cambi possono fare la differenza nella corsa Champions. La Juve e l'Inter hanno qualche alternativa in più, ma il Napoli non è da meno".