“Un miracolo vincere la Coppa Italia e arrivare in Europa dopo quello sfacelo. Vi spiego”

di Giovanni Ibello
Ancelotti De Laurentiis

Manuel Parlato, giornalista di Sportitalia, attraverso il suo profilo Facebook, ha parlato dell’attuale momento del Napoli. Ecco quanto, delle sue dichiarazioni, è stato evidenziato dalla nostra redazione:

Napoli in difficoltà, il parere di Manuel Parlato

getty
RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Dal punto di vista sportivo, dopo l’era maradoniana, solo il Napoli di Sarri ha messo in discussione lo strapotere della Juventus. L’errore a monte è quello, farselo scappare, non continuare quel progetto. Quelle che sono arrivate dopo sono state conseguenze, scelte errate, di comodo, di facciata per coprire tale scelta. Vedi Ancelotti, non perché non sia un grande allenatore, ma perché il vestito, inteso come progetto non era adatto a lui.

SEGUICI SU FACEBOOK!

Sarri è stato l’abito calzato alla perfezione rispetto alle esigenze del club. Bastava poco, uno step in più, che non fu fatto a suo tempo e che avrebbero permesso si continuare la scalata al vertice. Sui tradimenti, quelli appartengono all’immaginario del tifoso. Tra l’altro Sarri è andato prima al Chelsea, poi alla Juve. Anche in questo la tifoseria deve maturare. Poi se abbiamo avuto Maradona (il più grande di tutti) che disse no a Juve e Milan cosa si può pretendere di più? Da Ancelotti si è passati a Gattuso, altra scelta discutibile, perché la proprietà pensava di aver trovato un nuovo Sarri, sia da un punto di vista progettuale che estetico.

È stato già un miracolo vincere una Coppa Italia e arrivare in Europa League dopo quello sfacelo. Gattuso è un allenatore giovane che può aver sbagliato diverse cose, ma le colpe vanno ripartite partendo dalle scelte del passato e soprattutto da chi le ha avallate.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy