Napoli, striscioni di contestazione in città: “Rispettate chi questa maglia la ama e vi paga” |FOTOGALLERY

Napoli, striscioni di contestazione in città: “Rispettate chi questa maglia la ama e vi paga” |FOTOGALLERY

Gli ultras del Napoli continuano la contestazione contro squadra e società. La città è tappezzata di striscioni

di Salvatore Amoroso, @sonosal_amoroso

“Avete sbagliato strada, rispettate chi questa maglia la ama e vi paga!”. Recitano così gli striscioni di contestazione degli ultras con cui è tappezzata la città di Napoli.

NAPOLI, CITTA’ ADDOBBATA DI STRISCIONI DI CONTESTAZIONE

 

Nei luoghi più rappresentativi della città sono stati esposti striscioni di contestazione verso la squadra e la società da parte degli ultras della Curva A. Al Maschio Angioino, all’esterno dello stadio, e nei  posti popolari sono spuntate frasi molto chiare da parte del tifo organizzato che, in sostanza, chiede rispetto verso la propria passione.

CONTESTAZIONE AL SAN PAOLO

 

Ieri pomeriggio all’esterno del San Paolo c’è stata una dura contestazione da parte dei gruppi organizzati del tifo partenopeo. Cori e striscioni  durante l’allenamento “a porte aperte” (per gli abbonati 2019/20) del Napoli. La contestazione alla squadra è iniziata poco dopo le 14. Un gruppo di un centinaio di tifosi organizzati si è messo davanti l’ingresso degli spogliatoi, nei pressi della Curva B, contestando i calciatori all’urlo di mercenari ed esponendo uno striscione con la scritta “Rispetto”. I gruppi organizzati hanno manifestato tutta la loro rabbia per gli scarsi risultati. Dopo l’ingresso del pullman nello stadio, accompagnato da fischi e cori di contestazione, i gruppi ultrà si sono allontanati intonando slogan anche contro il presidente De Laurentiis.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CARLO CIMMINO - 1 settimana fa

    CARI TIFOSI, SPESSO CI SIAMO CSCAGLIATI CONTRO ADL. MA QUESTA VOLTA SPERO CI METTA TUTTI DACCORDO CHE COLORO CHE STANNO SFASCIANDO “IL NAPOLI” E NAPOLI SONO UM MANIPOLO DI 3/4 GIOCATORI. IL PRESIDENTE NON E UN CAMPIONE DELLA COMUNICAZIONE, MA HA DIMOSTRATO IN QUESTI ANNI UNA CRESCITA DEL NAPOLI. NON C’E’ STATO MAI UN ANNO CHE ABBIAMO FATTO PEGGIO DEL PRECEDENTE. E NON MI RIFERISCO AI PUNTI IN CLASSIFICA. SE MI GUARDO IN GIRO VEDO PRESIDENTI DI GRAN LUNGA PEGGIORI IN CLUB BLASONATI. IN ITALIA FONDI ARABI O BRAND IMPORTANTI NON INVESTONO NEI GRANDI SETTORI MULTINAZIONALI, FIGURIAMOCI NEL NOSTRO CALCIO CORROTTO E MANIPOLATO, E SENZA STADI. BENE O MALE GLI INTERESSI DELL IMPRENDITORE ADL COINCIDONO PER FORZA IL BENE DEL NAPOLI. NON ESISTE AZIENDA CHE VA MALE E FRUTTA INTERESSI. PER GUADAGNARE DEVI VINCERE. SPESSO ALCUNI CALCIATORI DEL NAPOLI HANNO CAVALCATO L’ODIO CONTRO ADL, PER DIROTTARE I LORO INTERESSI “I SOLDI”…. RICORDATE MAX 3/4 ANNI E ANDRANNO VIA TUTTI… E LO FARANNO PER SOLDI.. CHI RIMANE E SOLO IL PRESIDENTE. CHE SI CHIAMINO INSIGNE O ALLAN, SE ARRIVANO I SOLDI ANCHE 500 MILA EURI IN PIU SE NE VANNO. A VOI FANNO CREDERE CHE FIRMANO PER PASSIONE I RINNOVI, MA E SOLO CHE NON HANNO AVUTO L OFFERTA CONVENIENTE PER LO E LE FAMIGLIE DIETRO. A VOI E AI COLORI AZZURRI FANNO CAPIRE CHE HANNO INTERESSE SOLO DOPO I RINNOVI. IL SIG. INSIGNE NAPOLETANO E CAPITANO DEL NAPOLI HA MOSSO UN TEATRINO PER I SUOI INTERESSI… STA PRESENTANDO IL CONTO E LO FA USANDO NAPOLI E IL SUO PRESIDENTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy