GdS – Al Napoli manca un regista: la scelta in estate fu di Ancelotti. Contro il Bologna Fabian irriconoscibile

GdS – Al Napoli manca un regista: la scelta in estate fu di Ancelotti. Contro il Bologna Fabian irriconoscibile

di Sabrina Uccello
Fabian regista Napoli

Il Napoli contro il Bologna stava mostrando segnali di ripresa e continuità rispetto alla prestazione di Liverpool, ma anche tatticamente è poi avvenuto il crollo. Secondo La Gazzetta dello Sport, gran parte della responsabilità va ritrovata nell’assenza di un regista a centrocampo. Una posizione fondamentale, che permetterebbe il disegno della manovra azzurra. Allan in stagione si è ritrovato in più di un’occasione a decidere il ritmo di gestione palla da parte del Napoli. Ieri la sua assenza in campo si è fatta sentire  e si è avvertito un vuoto. Nessuno dei calciatori in rosa riesce a interpretare le richieste in tal senso, e allora si rendono più evidenti le difficoltà.

Un Napoli senza regista

In estate il problema era stato evidenziato ma si sono preferite altre scelte. Come riferisce il quotidiano: “C’è però un senso tecnico-tattico, che spiega il diverso rendimento fra Anfield e la solita domenica grigia al San Paolo. Perché a Liverpool serviva organizzare una buona fase difensiva e la squadra l’ha fatto con applicazione, camuffando i limiti nella costruzione di gioco accusati da tempo. Il discorso cambia se il pallino devi tenerlo in mano tu. Il 4-3-3 che il tecnico presenta per rimettere a posto un po’ di cose, evidenzia la mancanza di un regista, che per scelta Ancelotti non ha inseguito sul mercato. Al di là di questo aspetto Zielinski almeno prova qualcosa, ma Fabian Ruiz è irriconoscibile e falloso, ed Elmas è ancora grezzo per potersi caricare la fase di impostazione.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy