Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Cagni: “Ounas ed Elmas sono giocatori forti ma devono crescere ancora”

NAPLES, ITALY - DECEMBER 09: Adam Ounas of SSC Napoli battles for possession with Timothy Castagne of Leicester City during the UEFA Europa League group C match between SSC Napoli and Leicester City at Stadio Diego Armando Maradona on December 09, 2021 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le dichiarazioni di Cagni anticipano la prossima giornata di campionato ed eleogiano le prestazioni di Elmas ed Ounas.

Francesco Casillo

L'allenatore Gigi Cagni è intervenuto ai microfoni di Radio Marte. Il tecnico ex Empoli tra le altre, ha commentato le prestazioni di Ounas ed Elmas e non solo.

Cagni: "Ounas ed Elmas capaci di grandi partite ma anche di grandi errori..."

  Getty Images

Di seguito le dichiarazioni del tecnico lombardo:

Su Ounas ed Elmas 

"Ounas e Elmas sono due giocatori molto bravi tecnicamente ma devono imparare a gestire meglio le situazioni".

Su Spalletti

"Spalletti? Non era un granché come giocatore, meglio come allenatore! E' ormai esperto ed è stato capace di superare un momento difficile".

Sul momento difficile vissuto dal Napoli 

"Il Napoli ha tutte le qualità per potersi giocare lo Scudetto fino alla fine. Chiaramente mancheranno dei giocatori e quindi il problema esiste. Ha però ancora la miglior difesa delle squadre davanti, le altre hanno prese tutte più gol. Quindi quello che è successo è perché ha avuto dei problemi, dagli infortuni al calendario in un certo modo. La squadra sa difendere, deve trovare di nuovo quell'equilibrio. Il Napoli ha avuto più problemi di tutti sotto l'aspetto dell'organico".

Sulle avversarie degli azzurri nella lotta scudetto 

"Molto tempo fa avevo detto che l'Inter avrebbe avuto dei problemi ad avvicinare le due squadre davanti, questo però è avvenuto anche perché l'Inter non ha mai avuto infortuni importanti o sconfitte particolari. Gli organici più forti sono quelli di Napoli e Inter, il Milan ha un sacco di giovani quindi può essere altalenante".

Sull'Empoli prossima avversaria degli azzurri

"Empoli? Una delle sorprese di questo campionato, squadra molto giovane. Di fatto non hai pressioni di altro tipo, la società è organizzatissima. L'unico problema che potrà avere il Napoli è proprio questo: incontrare una squadra che non ha niente da perdere".