Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Bucciantini: “Ci aspettavamo tutti di più dal Napoli contro il Milan”

(Photo by Claudio Villa/AC Milan via Getty Images)

Le dichiarazioni del giornalista Marco Bucciantini alla radio ufficiale della SSC Napoli

Giovanni Pietropaolo

Il giornalista Marco Bucciantini ha rilasciato delle dichiarazioni a Radio Kiss Kiss Napoli in merito alla prestazione di ieri degli azzurri. In un scontro diretto, in casa contro il Milan, ci si aspettava sicuramente di più dagli uomini di Spalletti. I partenopei sono stati "insidiosi" solo il primo quarto d'ora del primo tempo e nei minuti finali del secondo. Troppo poco per una squadra che deve ambire allo scudetto. Il Milan vince una partita fondamentale con un risultato utile, che permette ai rossoneri di pareggiare il vantaggio del Napoli negli scontri diretti.

Bucciantini: "Milan migliore del Napoli"

 (Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni del giornalista Marco Bucciantini:

"Eravamo tutti convinti di un Napoli che potesse fare di più, il Milan ha giocato meglio per tutta la partita mentre gli azzurri sono stati pericolosi nei primi minuti di gioco e negli istanti finali: gli uomini di Spalletti faticavano ad avvicinarsi a Maignan, ci si aspettava una maggiore presenza da parte del Napoli". 

Sulla lotta scudetto:

"Pensiamo alla prossima partita, ci sono sempre trenta punti a disposizione e nessuno tra Inter, Milan e Napoli li farà: ciò mi fa pensare che i giochi siano ancora aperti ed il Napoli ha capito che ci sono alcuni giocatori leggeri da più punti di vista. A volte riesci a cambiare l'inerzia del match, altre volte si fa fatica, è normale che sia così".

Sul Napoli:

"Gli azzurri godono di ricambi più decisivi rispetto alle due milanesi. Sarà fondamentale ritrovare il miglior Anguissa e il migliore Zielinski per lottare fino alla fine". 

Sul Milan:

"Il Milan ci crede nello scudetto, è consapevole e convinto: oggettivamente ha giocato al limite delle sue possibilità nell’ultimo biennio. Quest'anno è impossibile farsi un'idea, che ogni lunedì viene smentita”.