Napoli-Juventus, le pagelle: Insigne eroe napoletano, azzurri (quasi) perfetti

Napoli-Juventus, le pagelle: Insigne eroe napoletano, azzurri (quasi) perfetti

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Pagelle | Il Napoli accoglie la Juventus allo stadio San Paolo. 45 mila spettatori per il ritorno di Maurizio Sarri, per la prima volta nel capoluogo campano da avversario: pioggia di fischi così come per l’altro ex ‘traditore’ Gonzalo Higuain. La 21a giornata si chiude con il big match che nelle scorse stagioni poteva dire tanto in chiave scudetto. Quest’anno qualcosa è andato storto: la distanza in classifica tra le due formazioni è abissale. Ecco le pagelle firmate dalla redazione di CalcioNapoli1926.it.

Meret 6 – La Juventus fa soltanto due tiri in 90 minuti: una conclusione scialba di Higuain ben controllata e quella di Ronaldo che riapre la gara al novantesimo. In pieno recupero un salvataggio sul colpo di testa del Pipita che vale quanto un gol, forse anche di più!

Hysaj 7 – Una prestazione davvero positiva: ordinato in fase difensiva, quando può sale bene per aiutare i compagni. La Juventus si fa vedere spesso sulla sua corsia, ma l’albanese gestisce tutto al meglio. La miglior partita della sua stagione!

Manolas 6,5 – Gara da leader, guida bene la linea di retroguardia e non si fa ‘spaventare’ dal tridente di Maurizio Sarri.

Di Lorenzo 6 – Ancora una volta da difensore centrale, aumenta la confidenza con il ruolo e la sua affidabilità in coppia con Manolas. Perfetto fino al 90′: allo scadere viene beffato da Ronaldo, che trafigge Meret.

Mario Rui 6,5 – Un momento di forma senza precedenti per il terzino portoghese, che sente la fiducia di mister Gattuso e in campo non delude mai.

Le pagelle di centrocampo e attacco

NAPLES, ITALY – JANUARY 26: Piotr Zielinski of Napoli celebrates after scoring the first goal during the Serie A match between SSC Napoli and Juventus at Stadio San Paolo on January 26, 2020 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Fabian 5,5 – Gattuso lo sposta e gli affianca Demme, liberandolo dalle responsabilità di vertice basso e riportandolo nella posizione di mezz’ala. Non è ancora ai suoi livelli, ma a tratti comincia a vedersi di più.

Demme 6,5 – Un acquisto davvero necessario: il centrocampo di questa squadra cambia volto quando il tedesco parte dal primo minuto. Recupera palloni, pressa gli avversari e si fa anche ammonire: la foga agonistica certamente non gli manca.
(Dal 69′ Lobotka 6)

Zielinski 7 – Il centrocampista corona una già buona prestazione contro i campioni d’Italia con un gol che rende la sua gara quasi perfetta. In grande crescita soprattutto nella ripresa.
(Dall’ 81′ Elmas 6,5 – Entra davvero bene in partita nonostante i pochi minuti a disposizione. Le sue forze fresche fanno la differenza sul fronte offensivo)

Callejon 5,5 – Lo spagnolo non rende come può e come sa.

Milik 5,5 – Sul fronte offensivo partenopeo è il calciatore meno coinvolto, i cross per la sua testa non arrivano. I compagni continuano ad attaccare palla al piede, finendo per escluderlo dal filo del gioco.
(Dal 90′ Llorente SV)

Insigne 7,5 – Il capitano stringe i denti nonostante qualche problema fisico nel primo tempo. Assoluto protagonista nell’azione del primo gol: impegna Szczesny che smanaccia, Zielinski ne approfitta e fa 1-0. Il 2-0 è un autentico gioiello balistico.

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Luca D’Isanto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy