Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Così non va, la Fiorentina cala il pokerissimo: esiste un “problema Maradona”

NAPLES, ITALY - JANUARY 13: Dusan Vlahovic of ACF Fiorentina shoots and scores his side's opening goal during the Coppa Italia match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at Stadio Diego Armando Maradona on January 13, 2022 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

La cronaca

Giovanni Ibello

Passa agli archivi una partita dai mille volti, una gara che denuncia tutte le lacune del Napoli: la Fiorentina è corsara al Maradona e accede agli ottavi di finale con un pokerissimo che, bisogna ammetterlo, umilia i rivali. La contesa si decide ai tempi supplementari. Ma veniamo alla cronaca del match: quando l'orologio segna 23 minuti di gioco Duncan entra a forbice su Politano. Per ogni imparziale osservatore è rosso diretto ma l'arbitro, in spregio del regolamento, decide di estrarre il giallo. Le due squadre non provano ad affondare il colpo, segno che c'è grande rispetto reciproco. Il match si sblocca a fine primo tempo, succede veramente di tutto nel finale di frazione. Al minuto 41 Vlahovic intercetta un cross proveniente dall'out di destra e con uno stop a seguire brucia l'esordiente Tuanzebe (esordiente dal primo minuto, ndr).

Napoli Fiorentina, la cronaca del match

 getty

Il diagonale successivo beffa Ospina e porta in vantaggio gli ospiti. Alla ripresa del gioco il Napoli pareggia con Mertens che piazza un lob splendido. La palombella si spegne alle spalle di Dragowski e il Maradona può sfidare il freddo con un surplus di gioia. All'ultimo minuto del primo tempo il portiere dei toscani Dragowski viene espulso per un fallo marchiano ai danni di Elmas (il macedone si stava involando verso la porta sguarnita). Le telecamere indugiano su Italiano che si lamenta vistosamente con il quarto uomo. Vien da chiedersi il perché di queste nenie: l'espulsione è talmente nitida da non ammettere alcuna replica.

Nel secondo tempo il Napoli non riesce a sfruttare la superiorità numerica.  La manovra è sterile così la Fiorentina prende coraggio e si porta avanti con Biraghi. Sugli sviluppi di un calcio di punizione l'esterno viola calcia a giro verso la porta di Meret. Il pallone bacia il palo e poi gonfia la rete. Che disastro. Al minuto 80 Lozano colpisce un palo clamoroso dopo una serpentina di pregevole fattura.  Un minuto più tardi lo stesso messicano, ebbro della giocata precedente, viene espulso a causa di un'entrata con piede a martello ai danni di Gonzalez. Ma non è tutto, c'è tempo anche per un doppio giallo a Fabian Ruiz. Lo spagnolo, tornato a disposizione dopo la lunga degenza, lascia la squadra in 9 uomini. Sembra la fine ma all'ultimo respiro ci pensa Petagna a ristabilire gli equilibri con un piattone che fredda Terracciano. Si va ai tempi supplementari.

Nell'extratime il Napoli ridotto in nove uomini non riesce a imporre la propria voce. La Fiorentina ha più birra in corpo e nel giro di 10 minuti segna due gol, prima con Venuti e poi con Piatek. Rientrato in Italia dopo la parentesi in Bundesliga, il polacco fredda ancora il Napoli in Coppa Italia.  Aveva già segnato contro gli azzurri con la maglia del Milan. Al 119 Maleh cala il pokerissimo. Che umiliazione! Finisce così. Testa al campionato.