Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Napoli femminile, il presidente: “Sogno di vincere lo Scudetto”

(Getty Images)

Nel corso della trasmissione 'Marte Sport Live' in onda su Radio Marte è intervenuto Raffaele Carlino

Sara Ghezzi

Nel corso della trasmissione 'Marte Sport Live' in onda su Radio Marte è intervenuto Raffaele Carlino. Il presidente del Napoli femminile ha parlato della sua squadra e del sogno di poter trionfare con queste ragazza. Inoltre ha anche commentato la possibilità di creare una sinergia con De Laurentiis.

"Voglio vincere lo Scudetto con il Napoli femminile", le parole del presidente Carlino

Di seguito le sue parole a Radio Marte:

Sulla sua squadra

"Voglio vincere un giorno lo Scudetto con il Napoli femminile. Ho fatto l'imprenditore per tutta la vita, quando ci sono le sinergie importanti e visioni comuni le cose riescono meglio. Oggi ben venga il professionismo però tante ragazze quando sentono che Napoli non ha la squadra femminile fanno fatica ad accettare. Una cosa è andare a giocare con alle spalle strutture e organizzazioni diverse, le posso capire. Noi ci stiamo strutturando anche con la nostra monelleria, in cui le ragazze si verranno ad allenare. Con De Laurentiis ci sarebbe un passo in avanti pazzesco. Se pensiamo alla Juventus che ha giocato all'Allianz Stadium con 20.000 spettatori noi questa cosa non la potremo fare".

Sull'incontro con De Laurentiis

"Incontro con De Laurentiis? Non devo chiamare io lui, però qualora un imprenditore importante come lui volesse perché dovrei rifiutare di ascoltarlo? Non è un fatto economico, bisogna vedere i progetti di pianificazione. Se De Laurentiis mi chiamasse per creare un femminile? Ascolterei ma poi devo riferire al CDA e agli imprenditori. Al momento non posso chiamarlo perché non ho nulla da proporre. Magari gli verrà un'idea geniale".

Sul Napoli di Spalletti

"Napoli di Spalletti? Rimaniamo con i piedi per terra perché ora ci saranno le partite vere. Rrahmani? Nessuno ci avrebbe puntato e invece insieme a Koulibaly è il centrale più forte d'Europa. Poi c'è Anguissa, faccio i complimenti a chi l'ha preso: non si passa e non si fanno falli rispetto allo scorso anno con Bakayoko. Speriamo di continuare così, questo mese è decisivo".