Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Baiano: “Per il Napoli non sarà semplice con l’Empoli, Petagna gioca per la squadra”

Andrea Petagna (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Francesco Baiano, ex calciatore, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi sul match di campionato fra Napoli ed Empoli, in programma domenica alle 18.00. Baiano su Napoli-Empoli e Petagna “Empoli? Gioca...

Domenico D'Ausilio

Francesco Baiano, ex calciatore, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi sul match di campionato fra Napoli ed Empoli, in programma domenica alle 18.00.

Baiano su Napoli-Empoli e Petagna

 Andrea Petagna (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“Empoli? Gioca bene a calcio, cerca di imporre il proprio gioco ovunque vada. Ha fatto risultati importanti, come la vittoria a Torino contro la Juventus. Non sarà semplice giocare contro i toscani, anche se il Napoli nonostante le assenze ha fatto vedere cose importanti. Si dovrà vedere cosa succederà nel lungo periodo: ti vengono a mancare dei risultati, dei calciatori e puoi andare in grande difficoltà. Petagna? Andrea è stato fondamentale ieri, è un giocatore che si esalta nella battaglia: è stato un costante punto di riferimento, si faceva far fallo, proteggeva il pallone. Qualcuno dice che non sia da Napoli, io vorrei dire che questo giocatore si fa trovare pronto ogni volta. Logicamente con Osimhen e Mertens al 100% non troverà molte possibilità di partire titolare. La cosa che mi piace di più di lui è che gioca per la squadra, mettendo il bene degli altri davanti al proprio. Ha dato un segnale a tutti, anche ai titolarissimi che in alcune partite pensano di più all’io che al noi. Pinamonti? Se ne parla da almeno cinque anni, il problema è che ha avuto molti alti e bassi. Sulle sue qualità nessuno può discutere, si tratta di qualità cristalline. Vede la porta, è bravo tatticamente. Ha tutte le qualità per diventare importante, ma deve misurarsi con piazze più importanti. Empoli è un’oasi di felicità, invece il calciatore deve abituarsi a pressioni di tipo diverso. Non a caso l’Inter l’ha dato in prestito, quindi conta ancora su di lui”.