Crollo Napoli, De Paola attacca ADL: “Unico responsabile di questa situazione”

di Giovanni Ibello

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Paolo De Paola, noto giornalista. Ecco quanto, delle sue parole sull’attuale momento del Napoli, è stato evidenziato dalla nostra redazione:

Le considerazioni di De Paola sul Napoli

getty

“E’ stato un brutto primo tempo, però possiamo dire che il Napoli ha avuto sui piedi di Osimhen la palla buona per passare il turno? Napoli impaurito? Torno a bomba su un problema: la risicata estensione della rosa. Se hai Manolas e Koulibaly ti trovi due centrali che hanno bisogno di tempo per assortirsi. Se metti le seconde linee è normale che tu abbia difficoltà. È un’alternanza di giocatori che non c’è più. Nella Juventus quando inserisci le seconde linee sono quasi meglio delle prima, nel Napoli no.
Se tu cambi, è totalmente un’altra squadra. Assenze troppo importanti? A questo punto sto rivalutando Pirlo. Lo avevo criticato, ma guardate come fa ruotare la rosa. A centrocampo ne fa ruotare sempre 4-5. Ogni giocatore è valorizzato. Sta facendo un lavoro importante, senza far perdere continuità. Riesce a trovare una quadra a tutta la rosa. Finito il percorso di Gattuso e Giuntoli?  È la società che ha sbagliato e deve porre rimedio. La società stessa che ha determinato il disastro. Hanno spesso un sacco di soldi, adesso questo parco giocatori si sta svalutando. Giuntoli è considerato il capro espiatorio, ma sappiamo bene che se non c’è l’ok di De Laurentiis, non si fa nulla. De Laurentiis deve rimediare ai suoi errori”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy