Montervino: “Al Napoli serve avere spalle forti, Ancelotti così infastidito è nuovo per noi”

Montervino: “Al Napoli serve avere spalle forti, Ancelotti così infastidito è nuovo per noi”

Francesco Montervino si è soffermato sul momento del Napoli e su Ancelotti a TMW Radio

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

Francesco Montervino, ex capitano del Napoli è intervenuto ai microfoni di TMW Radio, soffermandosi sul momento della squadra azzurra e sul tecnico Carlo Ancelotti.

Le parole di Montervino sul momento del Napoli

“Al Napoli devi avere le spalle forti per essere determinanti anche fuori dal campo. Ringrazio Edo De Laurentiis per l’elogio personale, importante rievocare la squadra azzurra che fu. Edoardo non faceva un parallelo con il Napoli di oggi, cercava solo di esaltare la mia persona quando ero il capitano. Capisco che si prende spunto per poi fare i paragoni. Edo parlava di giocatori di carisma del passato. Certo, detto in questo momento risulta ‘particolare’. Probabilmente la gente potrebbe pensare che il gesto di Insigne e compagni sia da gente con le palle. Il tifoso pensa ora ad un gesto poco rispettoso, anche nei loro confronti. Un gesto del genere non era concordato. I giocatori, forti delle parole di Ancelotti, hanno forzato la mano. Ora è il momento di andare avanti. Magari anche il presidente può essere contento di questa reazione, certo non del gesto. Ora il Napoli domenica può cambiare tutto e il corso del suo campionato. Il calcio è bello per questo”.

Su Ancelotti

“Ancelotti così infastidito è nuovo per noi, ho tanto sperato che avesse una reazione diversa. A volte il buonismo non fa bene. Tutto nasce dall’episodio con l’Atalanta. Se è un errore così grave ha segnato questo momento, mettendo a serio rischio la stagione, capiamo quanto possa essere nervoso il tecnico ora?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy