Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Il VAR strozza «l’urlo del diavolo»: Napoli corsaro alla Scala del calcio

MILAN, ITALY - DECEMBER 19: A general view inside the stadium prior to the Serie A match between AC Milan and SSC Napoli at Stadio Giuseppe Meazza on December 19, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Milan Napoli, la cronaca della partita

Giovanni Ibello

Il Napoli torna a vincere e lo fa in un teatro d'eccezione. Signori, espugnata la Scala del calcio con un solo gol di scarto. Ed è francamente difficile immaginare uno scenario più godurioso! Veniamo, dunque, alla cronaca del match: quando l'orologio segna cinque minuti di gioco gli azzurri passano inaspettatamente in vantaggio. Zielinski batte il primo calcio d'angolo della contesa ed Elmas incorna verso la porta maldestramente difesa da Maignan. Male, nella fattispecie, la marcatura di Tonali (piuttosto blanda) così come la reattività del portiere. La sfera si spegne in fondo al sacco. Gli ospiti provano a dominare il gioco e in parte ci riescono, ma non si registrano altre occasioni atte a offendere (se si esclude un tentativo piuttosto velleitario di Lozano).

Milan-Napoli, la cronaca

 getty

 

Al 18' il Milan reagisce con lo spauracchio Ibrahimovic ma la sua girata di testa si spegne sul fondo. Da registrare un'ottima prova di Petagna. La sua stazza aiuta la squadra a contenere le folate dei rossoneri. Il Napoli soffrirà molto quando Spalletti lo rileverà per il brevilineo Mertens.

Secondo tempo - Nella ripresa il Milan si fa subito molto pericoloso. Al pronti via Ibra calcia da posizione defilata, ma la conclusione è comunque forte e diretta al sette: Ospina si supera smanacciando in corner. Pochi minuti più tardi è il Napoli a battere un colpo: Petagna, lanciato in profondità verso la porta meneghina, si fa ipnotizzare da Tomori che ci mette la gambona. Petagna ci riprova al 76' con una botta dalla lunga distanza ma la palla finisce in curva. La partita è confusa, a dire il vero non si registrano grandi occasioni da gol. Succede tutto nel recupero: Kessié sfrutta un rimpallo in piena area di rigore e spiazza Ospina col piattone. San Siro esplode ma l'arbitro (il var) strozza nella gola l'urlo del diavolo. Il fuorigioco di Giraud salva il Napoli che porta a casa una vittoria preziosissima.