Mazzù in conferenza: "L’abbiamo preparata bene, speravo di vincere. Ottima mentalità"

Mazzù in conferenza: "L’abbiamo preparata bene, speravo di vincere. Ottima mentalità"

Felice Mazzù, allenatore del Genk, ha analizzato il pareggio contro il Napoli in conferenza stampa

di Salvatore Amoroso, @sonosal_amoroso

Il Genk riesce a tenere un prezioso 0-0 contro il Napoli e a guadagnare il primo punto nel Girone E di Champions League. Felice Mazzù, allenatore dei belgi, ha risposto alle domande dei giornalisti presenti alla Luminus Arena, in conferenza stampa:

Come fa una squadra a mettere in difficoltà il Napoli dopo aver perso 6-2 con il Salisburgo?I ragazzi hanno capitop che il livello della Champions è molto alto e devono fare tutto per non perdere. Hanno capito che devono giocare su un altro livello e con grande mentalità hanno affrontato il Napoli. Contro il Salisburgo non abbiamo giocato da squadra. Dobbiamo prendere questo risultato come buon esempio per il futuro“.

Quale aspetto ti ha reso più contento?La mentalità è stata molto positiva. L’organizzazione che abbiamo trovato ci hanno portato a giocare molto bene in zona offensiva e difensiva contro il Napoli. Abbiamo difeso bene tutta la partita e creato qualche occasione. E’ la prima volta che difendiamo e attacchiamo così bene”.

Com’è stata la tua prima esperienza in Champions League in casa? La mia risposta dopo la partita è semplice: ero calmo, volevo che la mia squadra vincesse la partita. La prima volta è stata positiva, riuscire a tenere la porta inviolata contro una squadra come il Napoli è molto importante”.

Cosa pensi della prestazione di Hagi?Credo che Ianis diventerà ancora più forte. Stasera è stato creativo, con questa mentalità e con questo livello. In poche settimane potremo avere un grande 10 in squadra“.

Per la sesta volta consecutiva il Genk non perde in casa, cosa vi dà la Luminus Arena?E’ il sesto match che non perdiamo ma la prima volta per me. E’ un ottimo risultato, ci dà tanta fiducia e spero di continuare così“.

Sarà difficile ripetersi anche in campionato?I momenti sono difficili anche in campionato. Ogni partita è difficile ma è importante avere sempre il gioco dalla nostra parte. Negli spogliatoi ho chiesto ai ragazzi di avere sempre questa mentalità, anche in campionato“.

Avete sfruttato molto le fasce, avevi preparato così la partita? “Sì, perché abbiamo tanta velocità sui lati e potevamo prendere spazio così. L’idea era di giocare dietro i loro terzini: abbiamo giocato bene”

Sul fallo di Fabian speravi in un cartellino rosso?Non voglio parlare tanto degli arbitri ma penso che le sensazioni dell’arbitro in queste partite sono fondamentali. Era un’opportunità per andare in porta 2 contro 1 e pensavo fosse cartellino rosso“.
Redazione

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy