Mario Rui: “Tantissima la voglia di tornare, ma servono sacrifici. Vogliamo vincere la Coppa Italia”

Mario Rui: “Tantissima la voglia di tornare, ma servono sacrifici. Vogliamo vincere la Coppa Italia”

di Mattia Di Gennaro
Mario Rui

Mario Rui, terzino del Napoli, alle ore 13:00 parlerà ai microfoni di Radio Kiss Kiss (emittente ufficiale del club). Segui con noi la diretta testuale.

Le parole di Mario Rui

Mario Rui

Sull’assenza di calcio: “La voglia di tornare c’è ed è tantissima, ma in questo momento ci sono cose più importanti. Bisogna fare dei sacrifici per riprendere prima possibile”.

Se il calcio può ripartire: “Io me lo auguro perché sarebbe un bene per tutto ciò che coinvolge lo sport, non solo i calciatori. Molte persone ci vivono e guadagnano intorno ad esso”.

Sui loro allenamenti: “In questo periodo ci alleniamo ogni giorno con ciò che abbiamo a disposizione, con tutti i programmi di lavoro che ci manda lo staff. Puntiamo sul lavoro aerobico e di forza”.

Sul buon periodo di forma degli ultimi mesi: “Sicuramente si stava facendo molto bene, esclusa la partita col Lecce. La squadra stava tornando a giocare come aveva abituato la gente precedentemente”.

Su Di Lorenzo: “Mi aspettavo questa esplosione. Lo conoscevo già e di solito i calciatori che fanno già bene ad Empoli, sono pronti a far bene nelle società più importanti”.

Sul rapporto con il pubblico di Napoli: “Le cose sono cambiate, all’inizio non siamo partiti bene. Con la voglia di migliorare e lavorare, ho dimostrato di poter essere un valore aggiunto per la squadra”.

Su Gattuso: “Il mister è stato molto bravo nel creare il rapporto con la squadra, senza nulla togliere ad Ancelotti. Con il mister ci si sente spesso perché vuole tenerci sempre sull’attenti e vuole sapere come stanno le nostre famiglie”.

Sui compagni: “Ci sentiamo spesso, di solito facciamo anche delle videochiamate tra alcuni di noi. E’ un momento bello e per stare insieme quantomeno a distanza. L’ultima è stata con Hysaj ed Insigne due giorni fa: ci facciamo due risate”.

Sul mercato ed il futuro della società: “Sì, mi auguro un futuro roseo visto anche il mercato. I giocatori già arrivati hanno mostrato grandissime qualità e di poter stare qui”.

Sul ritorno a giocare: “Fortunatamente siamo ancora in lotta su più fronti. Vincere la Coppa Italia sarebbe una gran cosa ed anche in Champions, nella gara di ritorno con il Barcellona, possiamo fare bene”.

Sulla situazione in Portogallo: “I casi non sono tanti, non siamo in uno stato caotico come in Italia. Spero che anche qui le cose si tranquillizzino”.

Sulla situazione: “Non roviniamo quello che di buono stiamo facendo, dobbiamo avere un po’ di pazienza in queste prossime settimane”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy