Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Liguori: “Manolas è scontento a Napoli. Il vero Spalletti non si ancora visto”

Luciano Spalletti (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Nel corso della trasmissione '1 Football Club' in onda su 1 Station Radio è intervenuto Paolo Liguori

Sara Ghezzi

Nel corso della trasmissione '1 Football Club' in onda su 1 Station Radio è intervenuto Paolo Liguori. Il direttore del TgCom ha parlato della prossima sfida della sua Roma che sarà contro il Napoli di Luciano Spalletti. Inoltre il giornalista ha commentato anche la situazione di Kostas Manolas che ha perso la titolarità a favore di Amir Rrahmani dopo il brutto inizio di stagione.

"Manolas è scontento a Napoli. Il vero Spalletti non si ancora visto", le parole di Liguori

 Luciano Spalletti (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Di seguito un estratto del suo intervento a 1 Station Radio:

Sulla Roma di Mourinho

"Roma di Mourinho? Penso che la società sia contenta, così come anche i tifosi. Si può fare sempre di più, ma ho visto che già i giallorossi stanno facendo qualcosa di diverso rispetto a prima. Sono stati fatti molti investimenti e molti sacrifici, hanno investito il massimo. Bisognava comunque far fronte ai debiti e non c’è stata sufficiente cassa per prendere altri calciatori, che avrebbero di certo perfezionato l’organico. Ad ogni modo Mourinho ha messo a punto un’ottima squadra. Derby? Risultato casuale, un po’ ingiusto. Contro la Juventus è stato diverso, l’errore di Orsato è stato decisivo. L’unica sconfitta su cui recriminare è stata quella di Verona".

Su Spalletti

"Spalletti? Mi pare stia facendo bene, contro la Roma sarà una gara molto tesa. Il tecnico toscano, comunque, non lo avete ancora visto: quando le cose non vanno bene diventa spigoloso e tira fuori un carattere molto esigente e puntiglioso. Lui è andato via due volte da Roma, tutti parlano della seconda ma la più clamorosa è la prima e ci dimostra il suo vero carattere. Mi aspetto parole affettuose e distensive, da lui, in conferenza stampa, anche se la piazza romana non conserva un buon ricordo di lui, diventato il capro espiatorio dell’addio di Totti al calcio. Un po’ come se a Napoli si fosse messo contro Maradona. Poi, Luciano ha aiutato il Pupone nella sua carriera extracalcistica, provando a farlo inserire nello staff dirigenziale della Roma, dunque credo che lui abbia solo eseguito gli ordini della società, senza avere nulla contro il capitano".

Sul giocatore del Napoli vorrebbe in squadra

"Chi prenderei del Napoli? C’è un solo calciatore che varrebbe la pena prendere: Koulibaly. Al netto di Insigne ed Osimhen, il difensore è un campione assoluto, tra i migliori al mondo nel suo ruolo".

Su Manolas

"Manolas? Non sta rendendo in maniera sufficiente perché è scontento dell’ambiente. Lui è un ragazzo molto umorale e, a questo punto, credo che le voci su una sua possibile cessione nella scorsa sessione di calciomercato fossero vere".