Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Baiano sicuro: “Insigne è una bandiera del Napoli, ma andrà via. Su Spalletti…”

(Getty Images)

Ai microfoni di Tuttomercatoweb, Francesco Baiano, ex calciatore, ha parlato del Napoli e della questione legata al rinnovo di contratto di Lorenzo Insigne, capitano degli azzurri

Edoardo Riccio

Quest'oggi, ai microfoni di Tuttomercatoweb, Francesco Baiano ha rilasciato alcune parole sul Napoli e sul rendimento di mister Spalletti. L'ex attaccante, inoltre, ha citato anche Manolas, dopo il trasferimento all'Olympiacos.

Baiano: "Era controproducente trattenere Manolas contro la sua volontà"

 (Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni dell'ex giocatore:

Sul Napoli di Spalletti 

"Faccio un bilancio molto positivo, nonostante in questo momento sia in difficoltà. Lo sappiamo benissimo però perché lo è: ha perso giocatori importanti. Se noi levassimo cinque titolari a qualsiasi altra squadra in lotta per il titolo, saremmo a parlare della stessa cosa. È vero che gli allenatori sono molto importanti, ma poi quelli che fanno la differenza sono i giocatori".

Sull'addio di Manolas e sull'acquisto di un possibile sostituto

"A gennaio prendere un giocatore meglio di quelli che ha il Napoli la vedo dura, anche perché trovare difensori adesso è molto difficile. Non penso che possa arrivare un calciatore meglio di quelli che ci sono. Rrahmani ha sorpreso tutti perché il primo anno è arrivato ed ha giocato poco, ma quando si è fatto male Manolas ha fatto delle prestazioni importanti ed ha conquistato il posto.

Aveva già espresso la volontà di lasciare il Napoli a luglio, poi la cosa non è andata a buon fine probabilmente perché gli azzurri lo hanno voluto tenere in tutti i modi. Adesso è arrivato il momento che Manolas lasci il Napoli perché è una sua volontà e tenere un giocatore che non vuole più restare è controproducente".

Sull'importanza del rinnovo per Insigne

"Non so perché non sono nella sua testa, però ho fatto il calciatore ed è normale che quando vai a scadenza sei meno tranquillo, però io penso che Insigne quando va in campo cerchi di dare il massimo come ha sempre fatto. È n giocatore importante, il fatto che si sta prolungando troppo la questione e che ogni tanto si legga che ci sono dei piccoli screzi, lascia pensare che probabilmente Insigne a fine anno andrà via.

Non penso che giochi non da lui perché sta pensando al contratto. Un giocatore va in campo e cerca di dare il massimo, ma anche perché poi si deve mettere in vetrina non avendo un contratto. Dà sempre il massimo per quello che è il momento della sua condizione. Dovessero perderlo però, per il Napoli, non sarebbe una cosa bella. Insigne non è solo il capitano, ma è una bandiera che ha sempre espresso la volontà di rimanere e concludere la carriera al Napoli".