Mandorlini: “Jorginho fantastico e fondamentale nel suo ruolo. Le squadre che vincono cambiano poco”

L’ex allenatore del Verona, Mandorlini, ha parlato del napoli e di Jorginho a Radio Crc

di Redazione

Andrea Mandorlini, ex allenatore del Verona, ha parlato di Napoli e Jorginho ai microfoni di Radio Crc. Ecco le sue dichiarazioni: “E’ un dato di fatto che il Napoli di Sarri gioca un calcio tattico di velocità e di qualità. Al suo tempo il Milan di Sacchi fu un poco una novità per tanti aspetti e anche per il modo in cui allenava la squadra, sarebbe difficile fare confronti. Oggi il turnover è molto più utile, ma guardando alle grandi squadre in giro per l’Europa non vedo un grande turnover anche perché i grandi giocatori vogliono sempre giocare. Le squadre che vincono cambiano poco, oggi come allora”.

Su Jorginho: “Sarebbe stato bello vederlo titolare stasera ma già arrivare in nazionale è un traguardo. In quel ruolo è un giocatore fantastico e fondamentale. Credo che se servirà il suo contributo potrà fare la sua parte. L’Italia dovrà stare attenta sulle palle inattive, fondamentale di cui le squadre scandinave fanno il loro punto di forza. L’unica cosa che conta è andare ai Mondiali”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy