Mandorlini: "Il Napoli è l’antagonista della Juventus. Io anti meridionale? Nasce da una goliardata"

Andrea Mandorlini, allenatore, ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo

di Redazione

Andrea Mandorlini, allenatore, ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo durante Punto Nuovo Sport Show: “Quest’anno dopo tanti il nostro campionato potrebbe riprendere certi dettami: il Napoli nei miei pensieri è l’antagonista per eccellenza, poi c’è l’Inter. I nerazzurri sono solidi, subiscono poco e niente, stanno vivendo grandi entusiasmi e crescono nel gioco espresso. L’antagonista resta sempre il Napoli, per me è sempre superiore all’Inter. Ricordo al San Paolo che dovetti marcare a uomo Maradona, a volte lo marcava anche Baresi: bisognava starci a uomo, ma se era in giornata non ce n’era per nessuno. È il più grande giocatore che sia mai stato in Italia. Quel 2-1 contro il Napoli fu decisivo per il nostro scudetto. Anche la difesa di questa Inter è bella solida: Godin, De Vrij e Skriniar sono giocatori importanti, la squadra è compatta. Io antimeridionale? Nasce da una goliardata, non ho nulla contro Napoli e il Sud, assolutamente. Poi non sono il tipo che parla molto. Andrei assolutamente ad allenare una squadra meridionale, io ho peraltro uno stabilimento balneare a Ravenna dove lavoro insieme a tante persone del sud”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy