Lo Monaco: “Il caso Suarez non mi sorprende. Koulibaly? Napoli deciso”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
suarez

Intervenuto in diretta ai microfoni di Radio Punto Nuovo, ha parlato Pietro Lo Monaco, direttore sportivo. Questi ha fatto il punto sulla prima sfida di questo campionato che ha visto il Napoli imporsi in casa del Parma. Inoltre si è soffermato sul caso Suarez e l’esame per ottenere l’attestazione circa la cittadinanza italiana.

Lo Monaco, le parole del direttore sportivo

lo monaco koulibaly
Kalidou Koulibaly (Foto CN1926)

“Mi sorprende poco la situazione Suarez, solite cose nostre. Se prendere questo documento che attesta la cittadinanza italiana di Suarez, implica saper parlare italiano, è complicato, potrebbe essere una forzatura. Resto un po’ sconcertato per i modi usati per far sì che Suarez potesse diventare comunitario e di conseguenza essere tesserato dalla Juventus. Morata? La Juventus è una società quotata in borsa, all’ultimo bilancio ha avuto una perdita di un bel po’ di milioni, bisogna soddisfare anche determinate cose. Il Covid ha dato una mazzata incredibile al calcio, in generale.

Vendere Koulibaly? Il Napoli ha fatto una scelta, è da sempre la linea guida di De Laurentiis. Politica Borussia Dortmund? È diversa. Il calcio tedesco andava preso da esempio. In Italia, l’80% di una società va nelle tasche dei giocatori; in Germania è 50% e 50%, investiti negli stadi, nei centri sportivi. Noi ancora oggi consideriamo giovani quelli di 23, 24 anni per una cultura diversa.

Napoli-Genoa? Il Genoa ha preso un allenatore capace che dà il giusto equilibrio alla squadra. È un avversario temibile, di questi tempi gli avversari sono tutti temibili, il fattore campo è annullato. Sono sfide delicate, ma il Napoli ha un potenziale importante. Se Gattuso trova la maniera per far coesistere in campo Osimhen e Mertens è una squadra che non deve temere il Genoa”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy