Lippi: “Mancini ha il coraggio di un vincente. La Juve è solo al 60%, le rivali sono avvisate”

Lippi: “Mancini ha il coraggio di un vincente. La Juve è solo al 60%, le rivali sono avvisate”

di Celeste Maione, @celestemaione

Marcello Lippi, ex commissario tecnico di Italia e Cina, è stato intervistato da Radio Punto Nuovo per ‘Punto Nuovo Sport Show’: “Non ho fatto nessun grande atto. Avevo chiuso con la Cina dopo sei anni a fine 2018, poi dopo ci sono state tutta una serie di combinazioni, con il presidente federale che mi ha manifestato una stima che mi ha gratificato enormemente. Lo stesso anche il presidente della repubblica cinese, che è venuto in Italia e mi ha persino invitato alla cena al Viminale col nostro presidente Mattarella, chiedendomi di tornare ad allenare la Cina. E non è facile dirgli di no, io ho gli ho detto ‘vediamo’ ma poi mi ha convinto. Ci ho riprovato, mi hanno fatto un contratto molto importante. Poi mi sono reso conto che era venuta a mancare un po’ di fiducia, quest’anno eravamo in un girone abbastanza facile. E ho pensato che se l’anno prossimo avessimo preso una squadra tra Corea del Sud, Australia o Giappone ci avrebbero mangiati vivi”.

Lippi sulla Nazionale italiana

“È tutto possibile, dobbiamo essere fiduciosi e contenti di ciò che sta facendo Mancini. Poi pensare a ciò che può fare un gruppo prima degli Europei e dei Mondiali è difficile. Ma Roberto sta facendo un percorso di grande qualità e coraggio, ha scelto giovani molto bravi e ha mandato messaggi alle società facendoli giocare prima che esordissero in Serie A e loro stanno ricambiando con buon calcio, entusiasmo e risultati. Questa squadra potrà combattere con chiunque, la crescita è costante e continua.
Sul campionato ho una mia convinzione. Abbiamo pensato tutti che fosse un discorso a tre squadre, ma il Napoli per il momento si è staccato. Tutti devono fare una considerazione. La Juventus è l’unica squadra imbattuta in Italia, sia in campionato che in Champions League, e il tutto giocando al 60% delle proprie possibilità. È bene che le altre squadre ci pensino.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy