Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Krol: “Il Napoli deve rinnovare Insigne e Mertens, Lozano si concentri sul club”

Ruud Krol (Photo by Jamie McDonald/Getty Images)

Ruud Krol ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi anche su Lorenzo Insigne e Hirving Lozano

Domenico D'Ausilio

Ruud Krol, ex calciatore, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi anche sui rinnovi con il Napoli di Lorenzo Insigne e Dries Mertens e sul momento di Hirving Lozano.

Krol sui rinnovi di Insigne e Mertens con il Napoli

 Hirving Lozano e Lorenzo Insigne (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

“Insigne è un figlio di Napoli e la società deve trovare un accordo per farlo restare. Tra l’altro è un calciatore che fa la differenza anche quando non è al top, quindi non immagino il capitano senza la maglia azzurra. Mertens? Rinnoverei anche lui, ha fatto furore all’ombra del Vesuvio. Prima di comprarlo mi chiamarono ed io diedi il benestare all’acquisto, all’epoca giocava a sinistra, poi da centravanti ha fatto la storia della squadra di De Laurentiis con il record di gol. È un piccolo uomo di statura, ma un grandissimo calciatore, un figlio acquisito della città come me. Le Figaro ha parlato di Napoli come terzo mondo? Per me è una città speciale al pari delle grandi metropoli come Barcellona. Per non parlare del tifo: sono davvero un grande stimolo, ti spingono a dare sempre il 100% e ti aiutano ad andare oltre i tuoi limiti".

Su Lozano

"Lozano? Il suo primo anno è stato difficile perché è arrivato tardi, non conosceva la squadra né la lingua. È un buon giocatore per il Napoli, sempre pericoloso in fase offensiva, quando non segna fa segnare i suoi compagni. Per quanto concerne le sue dichiarazioni, ci sta desiderare un club più grande, ma ora deve concentrarsi sul Napoli e sulla possibilità di vincere lo Scudetto dopo tantissimi anni. A fine anno potrà fare le sue valutazioni. Chi mi ha cercato oltre al Napoli? Milan, Roma, Fiorentina e Torino. Ho scelto di venire in Campania perché mi ha convinto Juliano".