Koulibaly: “Siamo tutti con Gattuso, nessuno sa cosa accade nel nostro spogliatoio. Le critiche ci motivano”

di Sabrina Uccello
Koulibaly

Insieme a Rino Gattuso, Kalidou Koulibaly è intervenuto in conferenza stampa per presentare Napoli-Rijeka, sfida che si disputerà domani a partire dalle 21:00 al San Paolo.

Di seguito le dichiarazioni del difensore senegalese:

Sappiamo bene che era una gara importante contro il Milan. Averla persa è un peccato, ma siamo consapevoli di cosa abbiamo sbagliato. La mentalità è mancata su tutta la gara, sappiamo che abbiamo sbagliato. Ma a livello di leadership non penso ci siano stati problemi. Non vogliamo fare polemiche, ma solo giocare a calcio”.

La fase difensiva in Napoli-Milan

“Non abbiamo concesso così tanto contro il Milan. Abbiamo preso due goal da Ibrahimovic, un giocatore difficile da marcare. Abbiamo fatto dal punto di vista tecnico e tattico la gara che dovevamo fare. Sicuramente ci è mancato il goal. Ci criticano molto ma questo ci sprona, ci motiva a fare meglio. Vogliamo dare dimostrazione che non abbiamo problemi, non ci sono problemi tra di noi né con lo staff. Vogliamo dimostrare che anche se abbiamo partite difficili possiamo fare grandi cose e mettere tutto al suo posto. Possiamo comportarci come se il nostro campionato iniziasse domenica prossima”.

Koulibaly sul rapporto con Gattuso

“Non c’è dubbio. Siamo tutti con lui, noi siamo sempre a disposizione per lui. Il resto, tutto ciò che si dice intorno, è per me motivo di motivazione. Nessuno sa davvero ciò che succede nel nostro spogliatoio e ora lo vedremo sul campo. Abbiamo perso contro la prima in classifica, ma io vedo che gli altri hanno paura di noi. Se tutti parlano così tanto dopo la sconfitta contro il Milan significa che ci temono, che pensano che siamo forti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy