Koulibaly scrive direttamente dalla quarantena: “Lo sport è rispetto e vita”

Koulibaly scrive direttamente dalla quarantena: “Lo sport è rispetto e vita”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Liverpool Koulibaly

A noi tutti manca la nostra quotidianità tra studio, lavoro e sport all’aperto. Una condizione di quarantena che ci vede tutti protagonisti per poter arginare il dilagare del Coronavirus. Una situazione che stanno vivendo anche i calciatori con i campionati totalmente fermi e con una prospettiva incerta. Ancora, infatti, non è possibile definire quando scendere in campo o almeno tornare ad allenarsi. I calciatori proseguono la preparazione ma, come evidenziano le parole di Koulibaly, anche a loro manca la quotidianità del calcio giocato. Le parole del senegalese fanno seguito a quelle del compagno di squadra Ghoulam.

Il post

Napoli, le parole di Koulibaly
 

Il Napoli, come il resto delle squadre di Serie A, non ha ancora ripreso l’allenamento presso il centro tecnico di Castel Volturno. La squadra continua la preparazione presso il proprio domicilio ma sempre sotto lo sguardo di Gattuso. Il tecnico li segue via Skype e si tiene informato sulla dieta che stanno seguendo. Ai calciatori manca, però, il campo, manca il calcio giocato. Lo si evince dalle parole del difensore dei partenopei, Kalidou Koulibaly, il quale si è affidato al proprio profilo Twitter. Un’occasione per poter ricordare anche i valori positivi di questo sport macchiato dal razzismo e dagli effimeri interessi economici.

“Lo sport è rispetto e valori positivi: è vita”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy