Juventus Napoli, le pagelle: azzurri trafitti da Koulibaly

Juventus Napoli, le pagelle: azzurri trafitti da Koulibaly

Le pagelle di Juventus Napoli

di Redazione

Le pagelle di Juventus Napoli realizzate dalla nostra redazione:Meret 6: non impeccabile nell’occasione del gol di Danilo, nulla può sulla prodezza di Higuain. Evita il tris con un miracolo da terra. Si ripete nella ripresa su Matuidi. Nel finale viene beffato da Koulibaly.Di Lorenzo 6.5: non ha la giusta esperienza per affrontare determinate gare. Soffre la presenza di Cristiano Ronaldo, male in fase di spinta. Si rifà con gli interessi nella ripresa siglando in scivolata la rete del clamoroso 3-3.Manolas 6: mal posizionato in occasione del primo gol della Juventus. Manca di grinta e mordente, va in balìa degli avversari. Sigla il gol della bandiera con un grande stacco di testa.Koulibaly 4: troppo sbilanciato nell’occasione del contropiede che genera il primo gol. Sul secondo viene spiazzato dalla giocata di Higuain. Si riprende dopo il 2-0 ma non gli basta a salvare la prestazione. Realizza il gol vittoria della Juve con un clamoroso autogolGhoulam 5.5: il 20% dei gol del Napoli delle passate stagioni partivano dai suoi piedi. Nel primo tempo ha provato qualche discesa dalla sinistra, in un’occasione si è messo in proprio tentando conclusioni ma senza impensierire Szczesny. (dal 46’Mario Rui 6: dà più fluidità al Napoli nel gioco offensivo).Allan 6: è l’uomo più pericoloso del Napoli. “Rischia” di portare il Napoli in vantaggio chiamando Szczesny al miracolo. Dal calcio d’angolo successivo scaturisce il contropiede che taglia in due la gara. Zielinski 5.5: male nel primo tempo. Migliora nella ripresa servendo un assist a Lozano.Callejon 6: poco incisivo in avanti ma si sacrifica per la squadra aiutando anche in fase difensiva.Fabian 5.5: non pervenuto nel primo tempo. Nella ripresa si nota per un paio di conclusioni dalla distanza.Insigne 5: non è serata. Viene imbottigliato nella muraglia juventina e fatica a saltare l’uomo. Esce al termine del primo tempo per un infortunio. (dal 46′ Lozano 6: esordio crack per il messicano. Entra in un momento delicato della gara, riesce a siglare il 3-2 che riapre la gara).Mertens 5: un fantasma nel primo. Più vivace nella ripresa, suona la carica a risultato già compromesso. Ci prova dal limite in un’occasione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy