Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Colomba: “Insigne? Ha qualità superiori agli altri. Sull’assenza di Anguissa…”

(Getty Images)

L'ex allenatore è intervenuto per commentare i recenti infortuni in casa Napoli

Ugo Panico

A “1 FootballClub”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Franco Colomba, ex allenatore del Napoli, per parlare delle pesanti assenze che avranno gli azzurri nei prossimi match.

Colomba: "Insigne è quello che innesca gli attaccanti, che crea giocate importanti entrando dentro al campo

Lorenzo Insigne (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Lorenzo Insigne (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Ecco le parole dell'ex allenatore:

“Spalletti e le assenze? Penso che il Napoli abbia dei buoni rincalzi, nonostante Mertens non sia al 100% come ai bei tempi, essendo anche passato qualche anno. La qualità c’è, con Petagna che è molto fisico e può essere utile".

Su Anguissa

"La mancanza di Anguissa? Si farà sentire, ma per sopperire bisognerà che i centrocampisti si sacrifichino maggiormente, raddoppiando un po’ dappertutto. Grazie al camerunense anche Fabian Ruiz si sentiva più libero, ora le cose saranno diverse. In sua assenza lo spagnolo dovrà avere dei compiti difensivi. Un altro modo per sopperire a quest’assenza potrebbe essere quello di arretrare Zielinski, sempre per poter lasciare il compito di regia a Fabian evitando di farlo sforzare eccessivamente".

Su Insigne

"Insigne? Al di là di ogni discorso, Lorenzo è quello che innesca gli attaccanti, che crea giocate importanti entrando dentro al campo. Ha qualità superiori agli altri, ma il campionato è questo: ci sono tante difficoltà. Si gioca troppo spesso in questa annata “spezzatino”, e l’unico problema per il Napoli poteva essere solo quello degli infortuni. Mi auguro che Mertens rientri in modo determinante, tornando ad essere il giocatore che conosciamo".

Sulle possibilità di scudetto

"Scudetto? Con la rosa al completo è possibile competere per questo obiettivo, ma il problema è riuscire ad andare avanti nonostante queste mancanze, come è successo anche al Milan. Juventus? Non è ancora finita. Hanno perso punti con le piccole, ma quando entreranno in condizione potranno tranquillamente recuperare, anche perché ora Milan e Napoli non potranno sempre vincere”.