Insigne demolito: “I rigori distinguono un fuoriclasse da un buon giocatore!”

di Giovanni Ibello
Supercoppa Juventus Napoli

Il Napoli perde in finale di Supercoppa contro la Juventus. Due a zero il finale del Mapei, un passivo che proabilmente è davvero troppo severo per come è andata la partita. Gli azzurri hanno sfiorato il gol per due volte con Lozano, ma la vera nota dolente è il rigore sbagliato da Lorenzo Insigne che ha calciato alla destra di Szczesny. Poteva essere il suo goal numero 100 con la maglia partenopea. Per il capitano è una vera e propria maledizione il tiro dal dischetto contro i bianconeri.

Lorenzo Insigne crolla contro la sua “bestia (bianco)nera”

Getty

Il giornalista Peppe Iannicelli in un lungo articolo pubblicato su Optimaitalia si mostra molto critico nei confronti del capitano azzurro. Queste le sue considerazioni riprese dalla nostra redazione: “L’argomento Insigne è altamente divisivo. L’atleta , per il suo esser napoletano e tifoso del Napoli, è sempre al centro della tempesta mediatica ed emozionale. Insigne passa in poche partite dalla polvere agli altari e vicerversa. La spettacolare prestazione contro la Fiorentina ha innalzato Insigne fino al Pallone d’Oro; l’errore dal dischetto a Reggio nell’Emilia ha spedito il medesimo Insigne all’inferno. Pirlo sorride per la sua prima vittoria in carriera da allenatore e per la Juventus ritrovata. Gattuso mastica amaro per un’occasione sprecata che il Napoli non si è giocato al massimo delle sue possibilità”.

L’ARTICOLO COMPLETO DI PEPPE IANNICELLI

Queste le considerazioni del giornalista di Canale21 sull’attaccante del Napoli. A nostro parere invece Insigne va difeso. Abbiamo visto contro la Fiorentina di cosa è capace il 24 azzurro. Non è il momento di metterlo sul banco degli imputati. Lorenzo deve avere la giusta tranquillità per affrontare al meglio il suo percorso in azzurro.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy