Iezzo: “Napoli troppo lento, Fabian è poco dinamico. Meret è fortissimo”

di Francesco Melluccio
iezzo

Gennaro Iezzo, ex portiere e capitano del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb per parlare della squadra azzurra e della vittoria all’ultimo secondo con l’Udinese. L’ex numero uno partenopeo inoltre si è soffermato sulla prestazione di Alex Meret, uno dei migliori se non il migliore in campo nella partita di ieri pomeriggio.

LE PAROLE DI GENNARO IEZZO

iezzo

Queste le parole di Gennaro Iezzo, ex portiere e capitano del Napoli.

Il passo falso con lo Spezia aveva creato stupore, oltretutto era arrivato al novantesimo. Ma questo è un campionato particolare vista soprattutto la questione covid. Ieri è arrivato un risultato importante anche se ci si aspettava una prova diversa, ma non dimentichiamoci che il Napoli sta giocando senza quattro calciatori fondamentali. Secondo me questo Napoli fa fatica a giocare a due centrocampo. Chi va in difficoltà è Fabian, che fa fatica in quel ruolo. Lo spagnolo e Bakayoko hanno lo stesso passo, servirebbe qualcuno più dinamico vicino a Fabian.

I moduli lasciano il tempo che trovano, l’importante è l’interpretazione, la cattiveria che ci si mette. In questo schema c’è da sottolineare un altro problema: anche giocatori come Lozano e Insigne devono coprire e sono sottoposti ad un lavoro dispendioso. Quando poi arrivi sotto porta può capitare di essere meno lucidi e di sbagliare.

Meret è fortissimo, deve crescere perché è giovane e ha tanto da imparare, ma è all’altezza e ha tenuto il Napoli in partita mettendoci piedi e mani. Deve poter continuare a giocare. Il Napoli ha due portieri ottimi per età, investimento e classe. Chi gioca tra i due riesce a dare ampie garanzie alla squadra. Se gli azzurri riescono a recuperare i giocatori importanti c’è ancora margine per il discorso scudetto anche perché in questo campionato covid può dire la sua. Certo, non può più sbagliare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy