Gattuso: “Bere vino e dire due str… ci ha fatto bene. Ho dei giocatori che mi danno qualità, altri invece…”

Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a DAZN dopo il 6-0 in Napoli-Fiorentina

di Tony Sarnataro
gattuso napoli

Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a DAZN dopo il 6-0 in Napoli-Fiorentina.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Le parole di Gattuso

“Sembra una partita facile a vedere il risultato ma non lo è stata, ricordo una grande parata di Ospina sull’1-0. Abbiamo fatto una grandissima partita è vero, ci teniamo questa prestazione e speriamo di replicarla mercoledì in Supercoppa. Demme ci ha dato grandissimo equilibrio. Abbiamo fatto 50 gol in 24 partite, sono tanti. Sembra che ne facciamo pochi, invece non è così. Sono contento di giocatori come Demme, Bakayoko, Zielinski. Ci sono giocatori che ti danno qualità, altri che danno altre soluzioni. Zielinski può fare tutto, la mezzala, la mezza punta, l’attaccante esterno. In zona centrale segna di più, più si avvicina alla porta e meglio è per lui. Ha ampi margini di miglioramento di mentalità, non tecnici. Ha qualità, può giocare in tutte le posizioni”.

(Pecoraro/Getty Images)

La svolta

“Nonostante il 4-0 urlavo e tenevo viva la squadra? Le partite non finiscono mai, anche sul 4-0 non era finita e dovevo tenere tutti sull’attenzione. Oggi non potevamo sbagliare, quest’anno abbiamo sbagliato tante partite in casa. Dovevamo andare a pari punti con la Roma, ci tenevamo tantissimo e ci siamo riusciti. Venivamo da due prestazioni in cui avevamo concesso tanto agli avversari sia con l’Udinese che in Coppa Italia, quindi abbiamo lavorato molto su questo negli ultimi due giorni. Avevamo dato troppo campo agli avversari e anche oggi abbiamo sbagliato qualcosa. Forse potevamo fare meglio, ma è andata bene così. Creiamo molto, ma alcune cose non mi erano piaciute”.

Un onore allenare il Napoli

“Il pranzo? Ho visto i ragazzi stanchi, era giusto dare modo di staccare, mangiare qualcosa di buono, bere vino e dire due str****te. Chi ha pagato? Nessuno, pago io. E’ un onore per me allenare questa squadra molto forte, per essere una grande squadra ci manca un po’ di cazzimma. Non possiamo giocare sempre in questo modo, c’è da migliorare qualcosa”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy