Gattuso: “Un’altra squadra avrebbe preso cinque gol. De Laurentiis? Non l’ho sentito”

di Francesco Melluccio

Dopo il deludente risultato dell’andata, il Napoli non è riuscito ad ottenere almeno un pareggio con l’Atalanta a Bergamo. La partita è appena terminata, 3-1 per la Dea, che stacca un pass diretto alla finale di Coppa Italia con la Juventus. Azzurri che non si riconfermano quindi dopo la vittoria nella scorsa edizione. Ai microfoni di Rai Sport è intervenuto Rino Gattuso, tecnico del Napoli, che ha cercato di spiegare i motivi della sconfitta.

LE PAROLE DI GENNARO GATTUSO

Di seguito le parole di Rino Gattuso, allenatore del Napoli, ai microfoni di Rai Sport.

“Potevamo fare meglio sui tre gol, indubbiamente. Nel primo tempo meglio l’Atalanta, abbiamo fatto fatica. Nel secondo tempo abbiamo tenuto il pallino del gioco ma il gol di Pessina negli ultimi dieci minuti ci ha tagliato le gambe. Dopo 20 minuti sotto di due gol la squadra ha avuto la forza di reagire, potevamo anche prenderne 5. Dobbiamo guardare avanti, recuperare energie e ritrovare l’entusiasmo, che c’è a tratti.

Osimhen? Dopo 94 giorni fermo non è facile tornare dal primo minuto, ha fatto cose buone ma gli manca la dote principale: lo scatto. Fa ancora fatica, dobbiamo farlo entrare in condizione molto presto. Sappiamo che può fare molto di più.

Il cambio di modulo? Insigne aveva poco spazio, quindi ho deciso di metterlo a tutto campo per farlo muovere e farlo trovare dai compagni. Politano è in buone condizioni e fa trovare la superiorità numerica, è uno importante.

In questo momento dobbiamo pensare solo a ripartire, oggi abbiamo giocato con due centrali che non avevano mai difeso insieme. I primi due gol abbiamo sbagliato tatticamente in modo incredibile, mancano alcuni meccanismi, i centrali erano fermi in posizione. Dobbiamo tenere l’entusiasmo in alto, sabato è difficile ma a questo punto le partite sono tutte difficili. Con la Juve sarà stimolante, ma in questo momento il vero problema è ritrovare i giocatori.

De Laurentiis? Non ho parlato con lui… “.

1 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy